stop utero in affitto

George Soros la 666 ROTHSCHILD ZOCCOLA ] hai preso la medicina che ti ha ordinato il dottore? ti farà vivere 30secondi in più!
George Soros la 666 ROTHSCHILD ZOCCOLA ] non potrebbe mai nascere: un sacerdote di satana che, lui potrebbe giocare alla magia nera voodoo: impunemente: contro di me!
=================
Giovedì 26 gennaio 2017
"Nel nome
AGISCI!
LA TUA FIRMA PER DIRE #STOPuteroinaffitto!
Cosa aspetti a firmare anche tu la petizione per svegliare le autorità che tollerano la pratica dell'utero in affitto, in Italia?
Leggi tutto

George Soros la 666 ROTHSCHILD ZOCCOLA ] tu non avere paura, che a loro ci penso io.

=======================

Nello Rava · Grandissimo Presidente Trump!! Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
https://youtu.be/dlW4B6bw4sg quì: Trump parla contro il nuovo ordine mondiale ( #NWO) a DONALD #TRUMP lo AMMAZZANO SUBITO! 22 gen 2017. Passaggi del discorso di Donald Trump durante il comizio del 13 ottobre 2016 al South Florida Fair Expo Center a West Palm Beach, Florida. Soros, Veronica Ciccone e De Niro, ecc.. semplici burattini del nuovo ordine mondiale. è soltanto una agenda Rothschild suo regime Bildenberg: per realizzare la guerra mondiale nucleare al più presto! ] [ 'Un killer urlava Allah Akbar' - "Aveva un accento del Quebec e urlava Allah Akbar": cosi' uno dei testimoni della strage nella moschea di Quebec City, in Canada. ] [ questa è la notizia che riportano decine di testate giornalistiche! MA COSA PUÒ essere più la verità: se ci sono le Chiese di Satana: della CIA SpA FED NWO (il cui obiettivo è fomentare odio, per ottenere la pretestuosa guerra mondiale: contro CINA e RUSSIA?) e se c'é: il monopolio mondiale SpA Rothschild: ALTO TRADIMENTO Costituzionale, il SIGNORAGGIO BANCARIO: pena di morte: quindi, 8 uomini ( Rothschild Rochefeller Soros la Zoccola, ecc..) loro sono i padroni malvagi del mondo e loro, da soli hanno la ricchezza complessiva di metà del genere umano... è chiaro che, tutto questa è una congiura massonica della spettacolarizzazione NetWork Satellite TV Hollywood, un altro monopolio, nella piramide massonica di ogni altro: conseguente monopolio, che, segue il monopolio monetario.. quindi, anche la Politica è un monopolio... tutto può essere creato ad arte, e tutto può essere manipolabile nel NWO Regime Bildenberg, ECCO PERCHÉ, noi ASSISTIAMO alla CREAZIONE manipolazione CINEMATOGRAFICA delle NOTIZIE, dato che, musulmani laici e minoranze sterminate, sono le vittime predestinate della shariah degli islamici: e sono la naturale conseguenza della prevalente politica saudita salafita wahhabita: in tutta la LEGA ARABA! .. quindi esiste istituzionalmente una alleanza demoniaca tra: OWL JaBullOn e Allah in Mecca Kaaba... in questa lurida storia, non soltanto tutti gli israeliani subiranno il genocidio, ma anche la civiltà ebraico cristiana dovrà collassare per lasciare il posto anche in Europa alla criminale genocidaria: brutale e nazista logica della shariah (genocidio a tutti gli infedeli schiavi dhimmi)... ecco perché, io invoco il tribunale penale militare speciale e la pena di morte per tutti i nostri politici!

================

Andrea Rossi · Università statale di Milano. Nello Rava Già. Pazzesco vedere quanti idioti falliti si bevono le palle dei mass media di regime. IL CANADA è L'ENNESIMO ATTENTATO STUDIATO A TAVOLINO DAI GLOBALISTI. CASUALMENTE un attentato ad una Moschea (quando mai prima d'ora), CASUALMENTE in Canada....e CASUALMENTE l'attentatore è un fan di quelle Figure politiche mondiali impegnati nella difesa dei Propri Paesi, della sicurezza dei popoli, e soprattutto....che hanno ben chiaro CHI ci sia dietro al terrorismo islamico e chi li finanzia. Il piano Kalergi e l'agenda del Nuovo Ordine Mondiale sono in STALLO,QUESTI SIONISTI di TRUMP HANNO DAVVERO PAURA ALTRIMENTI NON CI SAREBBERO STATE TUTTE QUESTE PROTESTE FINANZIATE da SOROS. hahahahah poveri giornalisti... insomma i giornalisti che sono tutti comprati dal sionismo finanziario stanno facendo i salti mortali per screditare Trump,come se tutto il male del mondo dipende da Trump. Obama ha bombardato la Libia uccidendo milioni di persone innocenti ma nessuno ha mosso un muscolo o denunciato la cosa.... evidentemente OBAMA agiva per conto di Soros, Rockefeller e Rothschild...quindi li si che non si poteva dire niente.... il premio nobel per la pace è un assassino comandato da finanzieri sionisti 10 volte più assassini di lui. Trump non è ben visto da un certo tipo di finanza atlantista, non è una novità. Trump sta mantenendo le promesse della campagna elettorale, Trump non vuole un mondo multiculturale senza identità nazionali e con precariato alle stelle...... i padroni dell'alta finanza invece vogliono proprio questo, STUDIATEVI il MECCANISMO della MONETA DEBITO ITALIOTI. I GIORNALISTI la Verità NON VE LA DIRANNO MAI.
==============

ma, non era questo l'aereo che tutti dicevano: "ci spruzza le #scie #chimiche?" INFATTI, se non ricordo male, LE SCRITTE SULLA FIANCATA SONO COMPARSE DOPO PER MAGIA! BERGAMO, 30 GEN - Sono iniziati questa mattina i lavori di rimozione della carcassa del Boeing 737 della Asl Airlines ungherese uscito di pista a Orio al Serio il 5 agosto scorso, finendo sulla tangenziale (i due piloti, unici a bordo, restarono feriti lievemente).
===================

è indispensabile dichiarare guerra mondiale nucleare a tutta la LEGA ARABA! ] [ WASHINGTON - Su richiesta degli Stati Uniti il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha fissato una seduta urgente per oggi sul test di un missile balistico di medio raggio effettuato ieri dall'Iran. In serata il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer aveva affermato di non avere ancora informazioni sulla ''esatta natura'' del test.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2017/01/31/onuconsiglio-sicurezza-su-missile-iran_49a4002d-ef58-495a-ae85-35c724e1ede8.html

==================

molti di coloro che fuggono dalla guerra ISLAMICA: e dalle persecuzioni del genocidio islamico: sono stati ingiustamente danneggiati dalla shariah" dalla nostra corrotta religione, dal nostro criminale profeta Maometto, e dal nostro genocidio shariah: il NAzisMO. ] la LEGA ARABA deve minacciare con i profughi sharia, che lei stessa ha creato: per la invasione intelligente, al fine di insidiare: identità, e la libertà democratica dei popoli del mondo, perché i musulmani islamizzati da loro, poi, arriverà il momento che: miracolo scopamento di Allah, bomba demografica: diventati maggioranza imporranno shariah e genocidio a tutti! [ KABUL - L'Organizzazione della cooperazione islamica (Oic) ha manifestato preoccupazione per la decisione presa dal presidente americano Donald Trump di proibire l'ingresso dei cittadini di sette Paesi musulmani negli Stati Uniti. Lo scrive oggi l'agenzia di stampa Pajhwok. In un comunicato l'Oic ha avvertito che l'iniziativa complichera' ulteriormente le gravi sfide che i rifugiati devono gia' affrontare in tutto il mondo. "Come risultato di questa proibizione - si dice ancora - molti di coloro che fuggono dalla guerra e dalle persecuzioni sono stati ingiustamente danneggiati" dalla nostra corrotta religione e dal nostro genocidio shariah.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2017/01/31/trump-oic-preoccupata-per-misure_2b8a9e11-bb95-446a-a8ee-c5cc02483a54.html

Antimo Marandola ·
Unioncamere Milano presso Docente Master Internazionalizzazione
protestano? ma come i fratelli arabi vanno dal grande satana e anzichè incazzarvi protestate perchè satana non li vuole? Portateveli a casa vostra

===============

il fatto di indicare MOSCA, come intestazione di questa notizia, è un atto criminale di ANSA e del suo Nuovo Ordine Mondiale: Network Satellite TV Hollywood AIPAC SpA FED, un atto di omicidio contro la sopravvivenza di tutto il genere umano, perché, la RUSSIA non è parte attiva in questa contesa di un popolo russofono sovrano del Donbass aggredito dai: Pavy SECTOR Merkel Boldrini e Mogherini: Regime Bildenberg alto tradimento costituzionale il signoraggio bancario: pena di morte: tribunale penale militare: immediato! 31 GEN - Si combatte nella zona industriale di Avdiivka, nel Donbass in guerra. Il quartier generale delle truppe ucraine annuncia che nella notte sono stati uccisi tre soldati e altri 20 sono rimasti feriti. I separatisti dell'autoproclamata repubblica popolare di Donetsk riportano la morte di quattro miliziani e il ferimento di altri sette "nelle ultime 24 ore". Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha interrotto ieri sera la sua visita ufficiale a Berlino anticipando il ritorno in patria a causa dei "bombardamenti su Avdiivka", che "hanno portato a una situazione di emergenza che rasenta il disastro umanitario".
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/01/31/ucraina-si-combatte-in-donbass-7-morti_0070aafa-41d8-47b3-8132-e5d8e6beb054.html

====================

Ungheria dichiara guerra alla fondazione di Soros: “attività antidemocratiche” [ George Soros la ZOCCOLA ]
Il ministro degli Esteri ungherese Péter Szijjártó ha definito le attività della Fondazione di Soros nel Paese "altamente antidemocratiche", dal momento che il magnate americano finanzia organizzazioni per scopi politici.

"Sappiamo che in Ungheria George Soros finanzia molte organizzazioni. Le sue intenzioni sono evidenti, dal momento che ha dichiarato apertamente di voler vedere deligittimato e sconfitto l'attuale governo, perché non approva la sua condotta politica", — ha affermato in un'intervista con RT Péter Szijjártó.

"Tuttavia che tipo di governo e quale linea serva all'Ungheria non dovrebbe essere deciso da Soros, ma dal popolo ungherese. Pertanto riteniamo che i tentativi dall'estero di dare indicazioni agli elettori ungheresi per chi votare siano altamente antidemocratici", — ha sottolineato Szijjártó, aggiungendo che "se nel Paese lavorano delle organizzazioni che ricevono soldi da cittadini o governi stranieri, l'opinione pubblica necessita di saperlo."

Come precedentemente riportato dai media, il vicepresidente del partito al governo "Fidesz" Szilárd Németh ha detto che Budapest "userà tutti gli strumenti a sua disposizione" per "cacciare" dall'Ungheria le Ong riconducibili a Soros che "ricevono soldi per gli interessi del capitalismo globale e perseguono i principi del politically correct rispetto agli interessi dei governi nazionali".

A sua volta il rappresentante dell'ufficio del primo ministro ungherese Janos Lazar ha detto che il governo non scioglierà le organizzazioni finanziate da Soros, ma aumenterà i requisiti nei loro riguardi.
=================
Usa, c’è Soros dietro le proteste contro Trump [ George Soros la ZOCCOLA ] Ci sarebbe il miliardario americano George Soros dietro alle proteste scatenatesi dopo la vittoria di Donald Trump alle elezioni presidenziali. Lo riferisce il sito d’informazione Daily Beast, citando il giornalista di Fox News Pete Hegseth.

Durante la trasmissione Fox & Friends Hegseth ha dichiarato che Soros, insieme con "altri gruppi politici", ha ordito le proteste esplose negli Usa e che vogliono gettare il paese nella "perenne anarchia".

"Non sono dei liberali filo-americani. Il loro obiettivo è seminare il caos in tutto il Paese", ha spiegato Hegseth.

Lo stesso punto di vista è condiviso dal presidente eletto Donald Trump che ha parlato di "contestatori professionisti infervorati dai mass media".

George Soros è un finanziere e imprenditore statunitense attivo anche in politica. Attraverso la sua fondazione ha finanziato i movimenti di liberazione di vari Paesi. Tra questi si ricordano la Rivoluzione arancione ucraina del 2004 e il movimento Euromaidan ucraino nel 2014.
======================

Wikileaks: USA e Soros promotori dello scandalo “Panama Papers” per attaccare la Russia. George Soros la ZOCCOLA ] Lo scandalo è scoppiato dopo la pubblicazione in diversi media dei risultati di un'inchiesta giornalistica sui paradisi fiscali sfruttati presumibilmente da vari personaggi famosi e da leader politici.
Lo scandalo scoppiato dopo la pubblicazione dei cosiddetti "Panama Papers" dello studio legale "Mossack Fonseca", è stato organizzato dal Centro statunitense per le indagini sulla corruzione e sulla criminalità organizzata con i fondi del governo e le donazioni del miliardario George Soros, ha riferito "WikiLeaks", diventata famosa per la diffusione di informazioni classificate di alto profilo.
"L'attacco a Putin è stato organizzato dalla "Organized Crime and Corruption Reporting Project". E' rivolto contro la Russia e i Paesi post-sovietici. E' stato sponsorizzato dall'americana USAID (Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale) e Soros,"- si afferma in un tweet di "WikiLeaks".

Lo scandalo è scoppiato dopo la pubblicazione in diversi media dei risultati di un'inchiesta giornalistica, che ha ottenuto il sostegno finanziario del Fondo per la Democrazia delle Nazioni Unite, dell'Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (USAID) e della fondazione "Open Society" di George Soros. La USAID è l'organo centrale dell'amministrazione americana per la gestione degli aiuti alle istituzioni governative e non governative straniere.
=======
Usa, c’è Soros dietro le proteste contro Trump. [ George Soros la ZOCCOLA ] Ci sarebbe il miliardario americano George Soros dietro alle proteste scatenatesi dopo la vittoria di Donald Trump alle elezioni presidenziali. Lo riferisce il sito d’informazione Daily Beast, citando il giornalista di Fox News Pete Hegseth.
Durante la trasmissione Fox & Friends Hegseth ha dichiarato che Soros, insieme con "altri gruppi politici", ha ordito le proteste esplose negli Usa e che vogliono gettare il paese nella "perenne anarchia".
"Non sono dei liberali filo-americani. Il loro obiettivo è seminare il caos in tutto il Paese", ha spiegato Hegseth.
Lo stesso punto di vista è condiviso dal presidente eletto Donald Trump che ha parlato di "contestatori professionisti infervorati dai mass media".
George Soros è un finanziere e imprenditore statunitense attivo anche in politica. Attraverso la sua fondazione ha finanziato i movimenti di liberazione di vari Paesi. Tra questi si ricordano la Rivoluzione arancione ucraina del 2004 e il movimento Euromaidan ucraino nel 2014.
===============

Si schiera con Sputnik? giornalista spagnolo finito nella blacklist di Soros: la censura del regime massonico nazista Rothschild Bildenberg: alto tradimento costituzionale: il signoraggio bancario! [ "eih, George Soros la ZOCCOLA: perché non metti anche me nella tua BLACKLIST?" GIÀ che ti faccio vedere i pioppi dalla parte delle radici! ] 'Europarlamento approva la risoluzione contro i mass media russi. Julian Jimenez, giornalista indipendente, professore e schedato nella blacklist della fondazione di Soros come giornalista “filo-russo”, ha commentato per Sputnik la risoluzione adottata dal Parlamento europeo contro i media russi.
"La risoluzione sull'opposizione a media come Sputnik o RT è una barbarie. Non si tratta solo di un attacco ad hoc contro dei media, ma anche di un attacco alla libertà dei cittadini della UE di informarsi.
Come si vede, per loro non è sufficiente bandire i media. Vogliono umiliarli agli occhi della comunità internazionale.
Per questo fanno un parallelismo offensivo tra i media russi e le attività dei terroristi dello "Stato Islamico". Non è affatto pertinente in nessun tipo di contesto. Sputnik e RT trasmettono al loro pubblico un punto di vista alternativo sugli eventi che accadono nel mondo, mentre i terroristi portano morte e distruzione.
Naturalmente l'esistenza di questi media russi è estremamente importante per coloro che vogliono avere un quadro più completo della situazione, piuttosto che fare affidamento esclusivamente sulle informazioni diffuse dai colossi mediatici occidentali che trasmettono gli eventi in atto dalla stessa prospettiva.
Le azioni intraprese contro media come Sputnik ed RT mettono in imbarazzo gli autori di questa iniziativa. In questo contesto mi viene in mente l'episodio recente in cui il portavoce del Dipartimento di Stato aveva perso le staffe con la giornalista di RT, dichiarando apertamente che non avrebbe avuto lo stesso rispetto contro questa testata a differenza dei media "indipendenti". Tra questi ha citato in particolare la BBC, che è finanziata dal governo britannico.
Allo stesso tempo, questi cosiddetti media "indipendenti" non attaccano in alcun modo coloro che possono danneggiare la reputazione dell'Occidente. Per questa ragione i lettori di questi mezzi d'informazione hanno un quadro molto incompleto di ciò che accade e spesso ottengono informazioni distorte.
Non meno assurde mi sembrano le accuse contro i media russi, secondo cui "destabilizzerebbero" la situazione nella UE e favorirebbero il suo collasso.
Dopo tutto sono loro da biasimare per il crescente numero di poveri in Europa, sono loro che tagliano gli stipendi ed i posti di lavoro, sono loro che rendono inaccessibile l'assistenza sanitaria e l'istruzione? Non pare ai promotori di queste iniziative che i veri responsabili di questa situazione sono molto più vicini?
Si può solo concludere che piuttosto che affrontare questi problemi la leadership europea è alle prese con i media che li raccontano".
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/01/31/tusk-trump-mette-in-difficolta-ue_0e1a3ee2-6f6a-4388-822f-64b9a57fba3d.html

===================

In Usa si esamina progetto per impedire Trump di annullare sanzioni. George Soros la ZOCCOLA ] Il Comitato per gli affari esteri del Senato USA sta esaminando un progetto di legge che limiterebbe la possibilità del presidente Donald Trump di annullare le sanzioni contro la Russia, ha dichiarato il rappresentante del Comitato, Bob Corker.
"Possiamo parlare di qualcosa di simile" ha dichiarato il politico, rispondendo alle domande dei giornalisti.

Corker ha aggiunto che il comitato potrebbe "presto" prendere in considerazione tale documento.

Donald Trump ha dichiarato più volte di voler fare il possibile per normalizzare le relazioni con la Russia. Secondo il presidente USA questo sarebbe conveniente per entrambi.

La scorsa settimana i media USA hanno comunicato che l'amministrazione Trump ha già preparato il decreto per l'annullamento delle sanzioni. Dopo di che il consigliere del presidente, Kellienn Conway ha confermato che la questione è in valutazione.
=================

George Soros la ZOCCOLA ] Come Soros manipola le elezioni europee ( Il miliardario statunitense e le sue ONG esercitano un potere immenso, e i documenti diffusi da Wiki Leaks mostrano come Soros fa cadere governi e istiga guerre civili, così da poter realizzare enormi profitti finanziari. Si tratta dell'immensa raccolta di minute, libri bianchi, schede su stanziamenti e piani mediatici che dettagliano come Soros e le sue ONG telecomandano governi e istituzioni finanziarie.
George Soros la ZOCCOLA ] Il finanziatore USA George Soros prevede nuova guerra mondiale
È possibile trovare i documenti completi sul sito DCLeaks, che descrivono come Soros e la sua rete di ONG "sfruttano a sangue milioni e milioni di persone solo per arricchirsi ancora di più". George Soros è un magnate, investitore, filantropo, attivista politico e autore ungaro-statunitense di origine ebraica dalla doppia cittadinanza. Guida oltre 50 programmi e fondazioni, sia globali che regionali. Soros viene definito architetto e sponsor di quasi ogni rivoluzione e colpo di Stato nel mondo degli ultimi 25 anni.
Grazie a lui e ai suoi burattini, gli USA sono ritenuti un vampiro, non un faro di libertà e democrazia. I suoi servi succhiano sangue a milioni e milioni di persone solo per arricchirsi.
Soros è un oligarca che sponsorizza partito democratico, Hillary Clinton, centinaia di politici nel mondo. Questo sito è volto a consentire a tutti di osservare i documenti secretati dell'Open Society Foundation di George Soros e delle organizzazioni correlate, come piani di lavoro, strategie, priorità e altre attività. Tali documenti fanno luce su una delle reti più influenti ed attive nel mondo.
Ecco l'elenco quasi completo delle ONG finanziate da George Soros per manipolare le elezioni in tutti gli Stati dell'UE. Le email di George Soros sono spaventose.
ONG Europee e Italiane finanziate da Soros (le principali):
Zerohedge riporta che "2576 documenti sono stati resi pubblici da Wiki Leaks, un sito che sostiene di essere stato "lanciato da hacktivisti statunitensi che rispettano e apprezzano la libertà di espressione, i diritti umani e il governo del popolo". I documenti provengono da diversi dipartimenti delle organizzazioni di Soros.

George Soros la ZOCCOLA ]
Soros: il collasso dell’UE trasformerà la Russia in potenza mondiale
L'Open Society Foundations di Soros sembra essere il gruppo col maggior numero di documenti resi pubblici, che provengono da sezioni presenti in quasi tutte le regioni geografiche del mondo, dagli Stati Uniti ad Europa, Eurasia, Asia, Latina, America, Africa, dalla Banca Mondiale all"Ufficio del Presidente", così come da entità sconosciute come il SOUK. Come nota il Daily Caller, vi sono documenti risalenti almeno al 2008-2016.

I documenti provengono da studi di ricerca come "Crisi europea: sviluppi chiave delle ultime 48 ore" che studia l'impatto della crisi dei profughi, o da documenti dal titolo "Il dibattito sull'Ucraina in Germania", agli aggiornamenti sui finanziamenti di specifiche borse di studio. Una e-mail diffusa da Wikileaks mostra che Soros consigliava Hillary Clinton, durante il mandato da segretaria di Stato, su come gestire i disordini in Albania, consigli che ha seguito.

Fonte: sapereeundovere.com
==================

Soros: il collasso dell’UE trasformerà la Russia in potenza mondiale. Il multimiliardario George Soros pensa che mentre l’UE si sta sgretolando la Russia si stia trasformando in una potenza mondiale. Lo ha reso noto la Reuters.

Intervenendo all'evento "Russia Aperta", organizzato a Londra da Mikhail Khodorkovskij, Soros ha osservato che la situazione attuale per molti aspetti è simile alla storia della formazione e della prosperità dell'unione sovranazionale europea durante il crollo dell'Unione Sovietica.

Ieri è stato pubblicato un articolo di Soros sul quotidiano britannico Guardian, in cui ha messo in guardia Londra da un possibile "venerdì nero" già il giorno successivo al referendum, nel caso in cui gli elettori voteranno a favore dell'uscita della Gran Bretagna dall'UE. Secondo Soros, la sterlina britannica crollerebbe al livello dell'euro, e la maggior parte dei britannici si impoveriranno.

Nei primi di giugno, Soros ha dichiarato che esistono "buone probabilità" che l'UE vada in frantumi a causa della crisi migratoria, alle continua difficoltà della Grecia e alla potenziale uscita della Gran Bretagna. "Se la Gran Bretagna se ne va, questo potrebbe innescare un esodo generale e la disintegrazione dell'Unione Europea sarà quasi inevitabile", ha affermato l'economista.

George Soros è un finanziere e investitore americano. È spesso considerato uno speculatore finaziario. Nota è anche la sua partecipazione politica. Soros è stato, in particolare, promotore delle rivoluzioni "di velluto" del 1989, che hanno portato alla caduta dei regimi comunisti nell'Europa Orientale. Ci sono prove del suo coinvolgimento nella "rivoluzione delle rose" avvenuta in Georgia nel 2003.
================

Soros sicuro, crollo UE irreversibile dopo la Brexit
26.06.2016( Il crollo dell'Unione Europea è praticamente irreversibile dopo che il Regno Unito ha scelto di andarsene, ha dichiarato il famoso finanziatore e investitore statunitense George Soros.

"Ora lo scenario catastrofico temuto da molti si è materializzato, rendendo il crollo della UE quasi irreversibile," — Soros ha scritto in un commento pubblicato sul sito web del consorzio di giornali "Project Syndicate".

L'investitore ha parlato anche delle possibili conseguenze dell'uscita della Gran Bretagna dalla UE.

"Dopo aver lasciato l'Unione Europea, la Gran Bretagna potrebbe diventare più ricca degli altri, forse no, ma la sua economia e i cittadini britannici subiranno perdite nel breve o medio termine," — ha aggiunto Soros.

Soros si impegna molto in attività politiche: le sue fondazioni sono state più volte accusate di organizzare cambi di governo in diversi Stati. Lo stesso Soros non nega che i suoi finanziamenti abbiano contribuito, in particolare, ad organizzare la prima "rivoluzione arancione" in Ucraina nel 2004 e nel 2013 alla vittoria del movimento Euromaidan. L'attuale presidente ucraino Petr Poroshenko gli ha conferito persino l'Ordine della Libertà "per il contributo personale al rafforzamento dell'autorità internazionale dello Stato ucraino."

========================

Donald, scelta di buon senso. “Non razzismo, ma soltanto buon senso” scrive invece in un editoriale sul Giornale Fiamma Nirenstein. Il presidente americano, sostiene la giornalista, avrebbe dato le sue risposte a un problema su cui tutto il mondo si sta applicando, “e su cui si riconosce che non c'è stata per ora una risposta efficace o solo sensata”. Può darsi che anche questa sia sbagliata, si legge ancora. “Ma non lo sarà più dei silenzi e delle omissioni che hanno lasciato uccidere migliaia di persone dal terrorismo islamico e che hanno creato situazioni di vita molto difficili nelle città del mondo occidentale”.
============

    
La vittoria di Trump: un altro colpo all’imperialismo. In seguito alla Brexit di giugno, le elezioni presidenziali degli Stati Uniti hanno già gravi ripercussioni per la borghesia imperialista, non solo negli Stati Uniti, ma nel mondo. Meentre caos e disunione e panico di diffondono, i lavoratori dovrebbero organizzarsi per sfruttare la crescente crisi nel campo nemico.gettyimages-621870038-h_2016Il 9 novembre 2016, Donald Trump è stato dichiarato vincitore nella corsa presidenziale degli Stati Uniti. La vittoria di Trump ha stordito la classe dirigente degli Stati Uniti, come del resto le classi dirigenti dell'imperialismo. Gli ideologi dell'imperialismo, tra cui coloro che passano di sinistra nei centri dell'imperialismo, ne sono divenuti isterici, indicando il risultato come la vittoria di pregiudizio, paura, ignoranza, odio e dispetto; una vittoria del 'nazionalismo' sull''internazionalità', e attribuendo il trionfo di Trump a razzismo, misoginia e islamofobia.

Le vittime della globalizzazione. Indubbiamente questi fattori, in particolare la posizione contro l'immigrazione, hanno contribuito al successo di Trump, ma di gran lunga il fattore più importante della sua vittoria è aver sapientemente sfruttato il malcontento di vaste aree della classe operaia, che infine subivano ciò che viene eufemisticamente chiamata globalizzazione, la massiccia esportazione di capitali dei Paesi imperialisti, portando a decimazione dei posti di lavoro, stagnazione dei salari e calo del tenore di vita. Proprio come nel referendum inglese sull'adesione all'UE, così alle presidenziali negli Stati Uniti, vasti strati della classe operaia impoveriti hanno espresso il loro verdetto su coloro che percepiscono causa della propria miseria. Anche alcuni giornalisti borghesi impegnati corpo e anima col sistema di produzione capitalistico, che considerano eterno, e che considerano il 'libero commercio' la 'linfa vitale dell'umanità', sono stati costretti ad ammettere che il sistema non da lavoro a molti. Will Hutton, scrivendo su The Observer, ha detto ciò su questo punto: "Sia il settore manifatturiero della Gran Bretagna che degli Stati Uniti hanno subito batoste sproporzionate (conseguenti all'esportazione dei capitali). Quest'anno, gli elettori della classe operaia di USA e Gran Bretagna nelle roccaforti industriali in decomposizione hanno espresso il loro verdetto. Niente più trasferimenti di impianti all'estero. Niente più chiusure per importazioni a basso costo. Niente altre vendita di grandi aziende agli stranieri. Niente più stagnazione dei salari. Niente più immigrazione. Può essere che ci siano posti di lavoro e grandi prospettive in abbondanza nei fiorenti settori tecnologici e dei servizi nelle grandi città spinte dal commercio globale, ma non importa. Sono un male e nessuno ha preso misure decisive per aiutarli. I voti per Trump e la Brexit segnano la fine di un'epoca e la nuova epoca buia di chiusura, protezionismo e nazionalismo". (Il commercio è la linfa vitale dell'umanità. Le porte chiuse portano a menti chiuse, 13 novembre 2016)
Così come fu con gli elettori della classe operaia nel South Yorkshire e West Midlands nel voto per la Brexit, così è stato con gli elettori in Michigan, Pennsylvania e Wisconsin nelle elezioni degli Stati Uniti. Rispondendo al malcontento tra i perdenti della globalizzazione, Donald Trump ha promesso di ritirarsi dal NAFTA (l'accordo di libero scambio tra Stati Uniti, Canada e Messico) che, ha affermato, ha distrutto i posti di lavoro statunitensi. Ha promesso di mettere fine immediata ai negoziati sugli accordi commerciali transatlantico e trans-pacifico TPP e TTIP. Ha promesso d'imporre drastiche tariffe, del 45 per cento, sulle importazioni cinesi, che rappresentano la metà del deficit commerciale degli Stati Uniti, ignorando il fatto che tali tariffe violerebbero le regole del WTO e che la Cina può adottare ritorsioni. Ha anche promesso d'imporre dazi del 35 per cento sulle importazioni messicane negli Stati Uniti. Inoltre, ha promesso di costruire un muro al confine USA-Messico per evitare che i messicani entrino negli Stati Uniti, così come di deportare 11 milioni di lavoratori migranti "illegali". Il primo giorno in carica ha detto che avrebbe dichiarato la Cina manipolatore di valuta. Alcune di queste proposte non hanno senso economico, e l'amministrazione Trump è probabile che arrivi a violarle, piuttosto che a rispettarle. Ciò che conta nell'elezione sono le vittime statunitensi della globalizzazione che ritenegono che Trump parli a loro nome e, pertanto, ripongano fiducia nelle sue promesse elettorali. Alcune delle promesse sono più realizzabili, soprattutto negli accordi commerciali. "La globalizzazione guidata dagli USA", ha dichiarato Martin Wolf sul Financial Times, "è già fragile. Trump probabilmente la sotterrerà. Dopo la vittoria, la Trans-Pacific Partnership sembra morta", aggiungendo che "potrebbe lasciare un'apertura all'alternativa di Pechino: il partenariato regionale globale economico (RCEP)... La proposta di partenariato transatlantico di scambio ed investimenti era moribonda ed ora è morta". I costi delle promesse di Trump d'imporre tariffe sull'importazione "per scoraggiare le imprese dal licenziare i propri lavoratori per trasferirsi in altri Paesi e rispedirne i prodotti negli Stati Uniti esentasse" si rivelerebbero proibitivi per il commercio e la credibilità del sistema commerciale degli Stati Uniti, ha detto Wolf, concludendo minacciosamente: "non ci s'inganni: il trionfo di Trump potrebbe destabilizzare l'economia statunitense e mondiale". (Le conseguenze economiche di Trump, 11 novembre 2016)

Relazioni USA-Russia
Se i circoli imperialisti sono profondamente preoccupati dalla posizione di Trump sul commercio, sono positivamente in apoplessia per la sua posizione sulle relazioni USA-Russia in generale e le sue opinioni su Vladimir Putin, il presidente russo, in particolare. Durante la campagna elettorale, Trump ha elogiato Putin e ha espresso il desiderio di avere buone relazioni con la Russia in modo da evitare conflitti tra i due Paesi militarmente più potenti del mondo. In riferimento al ruolo russo in Siria, ha osservato che, dato che la Russia combatte i terroristi jihadisti in Siria, così come iraniani e governo del Presidente Assad, gli Stati Uniti dovrebbero unirvisi. Lungi dall'essere pazzo o immorale, come i mercenari folli pagati dall'imperialismo lo ritraggono, le dichiarazioni di Trump in questo senso sono altamente morali, contribuendo a combattere i terroristi jihadisti scatenati dall'imperialismo contro il popolo siriano. Nei discorsi pre-elettorali, Trump chiariva che gli USA non avevano nulla da guadagnare andando da un Paese all'altro alla ricerca del cambio di regime. Queste dichiarazioni gli hanno attirato condanne al vetriolo da politici e ideologici della dirigenza imperialista su entrambi i lati dell'Atlantico. Qui c'è un esempio della rabbia impotente con cui i suoi critici l'hanno attaccato. Scrivendo sul Financial Times, un certo intelligente ma stupido Gideon Rachman ha capovolto i fatti esprimendo la sua ira così: "allearsi con i macellai di Aleppo comporterebbe un'amoralità che fa ribrezzo a molti in America e in Europa". (Trump, Putin e l'arte della transazione, 15 novembre 2016). E non sono altri che soggetti come Rachman ad essere colpevoli di un monumentale cinismo alleandosi con i veri macellai di Aleppo, cioè i vili jihadisti scatenati dall'imperialismo statunitense, inglese e francese e dai loro servi in Medio Oriente, Arabia Saudita, Qatar e Turchia. E così alleati presentano uno spettacolo davvero rivoltante per tutta l'umanità progressista, come la maggioranza dei popoli di America ed Europa. In risposta a una domanda su qualche giornalista ucciso in Russia, Trump ha risposto dicendo: "anche il nostro Paese ne uccide molti". Se questo tipo di verità netta fa infuriare i Rachman di questo mondo, tanto meglio.

Mettere in discussione la NATO
Durante la campagna elettorale, Trump ha anche messo in dubbio il valore e l'utilità della NATO, dicendo che è il prodotto di un'altra epoca, passata, aggiungendo che gli USA non sono in dovere di proteggere scrocconi non disposti ad investire nella propria difesa. La posizione di Trump su commercio e difesa ha causato grande costernazione, per usare un eufemismo, tra gli apologeti dell'imperialismo. "Trump è contento di presiedere", ha scritto, di nuovo capovolgendo i fatti, Philip Stephens, un altro intelligente e stupido giornalista mercenario, "la dissoluzione del sistema di alleanze degli Stati Uniti, lasciando l'Europa vulnerabile al revanscismo di Putin e l'Asia dell'est alle ambizioni di una Cina assertiva". (L'America può sopravvivere a Trump, non così l'occidente, Financial Times, 11 novembre 2016) Con Trump presidente degli Stati Uniti, ha detto: "l'internazionalismo cooperativo sarà sostituito dal nazionalismo competitivo". In altre parole, il nostro giornalista mercenario lamenta la possibilità di sostituire l'egemonia statunitense imperialista e un blocco imperialista coeso dal ritorno della sovranità statale e, in una parola, del multipolarismo. Inutile dire che Stephens non sente la necessità di fornire alcuna giustificazione per le sue affermazioni su 'revanscismo' di Putin o 'ambizioni di una Cina assertiva'.

Mercenario al servizio dell'imperialismo
In un articolo scritto il giorno dopo il risultato elettorale negli Stati Uniti, il beato Gideon Rachman ne fece un'analisi che, pur penetrante, va decifrata, spogliata degli eufemismi e illustrata al pubblico per la difesa fervente del campo imperialista unito dall'egemonia degli Stati Uniti. Per questo motivo è utile notare alcuni dettagli dell'articolo, anche se il lettore può trovarlo fastidioso. Rachman iniziava l'articolo dicendo che l'elezione di Trump a 45.mo presidente degli Stati Uniti avviene 27 anni dopo la caduta del muro di Berlino, "un momento di trionfo per la leadership degli Stati Uniti" che, ha detto, "inaugurò un periodo di ottimismo e di espansione delle idee liberali e democratiche nel mondo". Quel periodo, ha aggiunto, "è stato definitivamente chiuso dalla vittoria di Trump". Nel linguaggio dei comuni mortali, la caduta del muro di Berlino, seguito dal crollo delle democrazie popolari dell'Europa centro-orientale e della fu grande e gloriosa Unione Sovietica, fu una grande tragedia storica per i popoli di quelle terre, come pure per l'umanità, e sicuramente diede grandi opportunità all'imperialismo degli USA imponendo la propria egemonia completa e indulgendo in aggressioni sfrenate, praticando cambi di regime in Paese dopo Paese, uccidendo milioni di persone inermi e distruggendo interi Stati.
Può, per favore, il nostro giornalista cinico e mercenario, con il suo portafoglio farcito dalle briciole del bottino imperialista, definire gli sviluppi in Europa orientale "un periodo di ottimismo e di espansione delle idee liberali e democratiche nel mondo", ma la sua opinione sordida non è condivisa dalle vittime di tali sviluppi o dalle masse di persone comuni e decenti del mondo, anche in Europa e in America. Forse Rachman dovrebbe visitare Iraq, Afghanistan, Libia e Siria per chiedere ai loro popoli, che hanno ricevuto queste idee sulla punta dei missili da crociera e altra merce mortale, cose ne pensano di queste norme 'liberali' e 'democratiche'. Non possiamo essere sicuri al momento se la vittoria di Trump segni la fine di questo incubo lungo 27 anni, possiamo solo sperarlo. Se Trump segue la propria retorica elettorale mettendo in discussione la NATO e ripristinando le buone relazioni con la Russia, queste misure certamente saranno un passo nella giusta direzione e porteranno un po' di tregua alle vittime a lungo sofferenti per tali idee. La vittoria di Trump, ha detto Rachman, è "un profondo colpo al prestigio della democrazia degli Stati Uniti, e quindi alla causa della democrazia mondiale, che gli USA hanno sostenuto dal 1945". La verità è esattamente opposta. In nome di 'democrazia', 'Stato di diritto', 'diritti umani' e 'liberalismo', gli Stati Uniti hanno agito dalla fine della seconda guerra mondiale da boia delle aspirazioni e dei movimenti democratici e rivoluzionari negli altri Paesi. Perseguendo guerre di rapina e il genocidio contro i popoli coreano, vietnamita, cambogiano e laotiano, causando la morte di 9 milioni di persone. Bombardarono in queste guerre quanto nella seconda guerra mondiale. Combatterono una guerra chimica avvelenando vaste aree di questi Paesi con defolianti letali, dai cui risultati continuano a soffrire ancora oggi. Poi ci sono i tentativi già citati dell'imperialismo di diffondere la democrazia in Iraq, Afghanistan, Libia e Siria, per non parlare della Palestina, dove diffonde la democrazia attraverso i tirapiedi sionisti. Alla luce di questi fatti, non si può non ammirare l'audace sfacciataggine menzognera di Rachman. La politica di Trump, secondo Rachman, "minaccia di sfasciare l'ordine liberale (leggi l'egemonia imperialista degli Stati Uniti)" guidato dagli Stati Uniti, sfidandone in particolare i due pilastri: "il supporto a un sistema commerciale internazionale aperto" e l'"impegno nelle alleanze a guida USA, base della sicurezza globale". Rachman, come il resto della sua gente, è inorridito al pensiero di Trump che mette in discussione gli impegni alla sicurezza degli Stati Uniti con gli alleati della NATO, il Giappone e la Corea del Sud, a meno che non si sprema di più per la loro 'difesa'.
Ancora più terrificante è lo spettacolo di Trump che esprime "ammirazione aperta" per l'orco della propaganda imperialista, il Presidente russo Vladimir Putin, che consentirà di accrescere i timori che gli Stati Uniti non si oppongano alla "rinnovata aggressione russa in Ucraina o Europa orientale". Affermando ciò senza uno straccio di prova sull'aggressione russa, per non parlare della "rinnovata" aggressione russa. Questo è allarmismo, propaganda nera e bugie sfacciate tipico del ministro della propaganda nazista Goebbels, secondo cui semplici affermazioni e loro ripetizione costante trasformano le menzogne in fatti. Per quanto riguarda l'Asia-Pacifico, Rachman ha detto che gli alleati asiatici degli Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud, sono allarmati al pensiero che la politica "America First" di Trump possa far "accettare la sfera d'influenza cinese in Asia orientale", ovviamente essendo del parere che questa parte del Pacifico sia il cortile dell'imperialismo statunitense quanto le acque della California, e che l'imperialismo degli USA abbia il diritto divino di dominare l'Asia dell'est escludendo dei Paesi, in particolare la Cina, che sono situati in quella parte del mondo. Rachman concludeva il suo articolo con una nota triste e pessimista, dicendo che l'ufficio della presidenza degli Stati Uniti, "un tempo occupata da giganti... è stata arraffata da un droghiere superficiale", che ha promesso di fare grande l'America di nuovo, ma "la sua ascesa alla presidenza è in realtà segno di decadenza e declino nazionale". (Trump e i pericoli dell'America First, Financial Times, 10 febbraio 2016). Alla fine, come un gattino cieco (per usare la terminologia di Lenin), Rachman ha accidentalmente detto la verità. Senza dubbio, gli USA sono in avanzati declino e decadenza. E sarebbe sempre così se Hillary Clinton avesse arraffato la presidenza. (Vedasi VI Lenin, La rivoluzione proletaria e il rinnegato Kautsky, 1918, capitolo 4)
Il declino degli USA è un duro colpo alle loro ambizioni egemoniche globali. Questa prospettiva può renderne tristi i lacchè, ma è occasione di gioia per l'umanità progressista. Con Trump, a condizione che rispetti le promesse elettorali, questo declino può semplicemente avvenire con meno guerre di aggressione per cambi di regime. Nessuno, tranne gli ammiratori folli degli Stati Uniti legatisi al carro da guerra dell'alleanza neo-nazista NATO, se ne pentirebbe.pic_nrd_20160328_williamsonIl declino degli Stati Uniti
Il declino degli Stati Uniti ha poco a che fare con Donald Trump. Il sistema globale di ispirazione e concezione statunitense è decaduto da tempo. La crisi economica peggiore mai avuta di sovrapproduzione, con conseguente crollo del 2008 e il quasi-crollo dell'edificio finanziario imperialista, la stagnazione dei redditi, l'austerità imposta alla classe operaia per salvare i baroni-ladroni del capitale finanziario, la crescente disuguaglianza e il disincanto sul libero commercio, sono veramente un bene seppellendo il cosiddetto senso economico liberale. Ciò che è vero è che la demolizione dei pilastri politici del vecchio ordine, che Trump ha promesso, se effettuata, accelererà il declino degli Stati Uniti, di nuovo non una cosa negativa per l'umanità. Di fronte a questa prospettiva, e ansimando per la rapida scomparsa del vecchio ordine militare e dell'egemonia economica degli Stati Uniti, i difensori reazionari di tale ordine vedono solo pericoli e con grande perplessità si chiedono: “Quanto dell'Europa libera può sopravvivere al ritiro dell'ombrello della sicurezza degli Stati Uniti? Alla Russia sarà consentito ripristinare l'influenza sugli Stati ex-comunisti dell'Europa orientale e centrale?... Chi manterrà la pace nei mar cinese meridionale e orientale?” Con Trump che occupa la Casa Bianca, affermano: "L'occidente ha perso il suo guardiano, e la democrazia il suo campione". (L'America può sopravvivere a questo. Non l'occidente, di Philip Stephens, Financial Times, 11 novembre 2016)

Perché Hillary Clinton ha perso
Dichiarando che mancanza di esperienza, di carattere, intemperanza e ignoranza di Trump non lo rendono adatto alla presidenza degli Stati Uniti, i veterani della dirigenza e dello status quo ne attribuiscono la vittoria a razzismo, pregiudizio, odio e paura. Non riescono a capire come Hillary Clinton, sostenuta dal potente complesso militare-industriale, da Wall Street e da tutta la stampa e i media elettronici, non sia riuscita a sconfiggere Trump. Il meglio che possono pensare è attribuirne la sconfitta alla decisione di James Comey, capo dell'FBI, d'indagare Hillary sui suoi messaggi di posta elettronica, o alla presunta interferenza russa nelle elezioni degli Stati Uniti attraverso pirateria e fughe. In tal modo, questa nobiltà rifiuta ostinatamente di vedere l'elefante nella stanza: cioè l'alienazione e la disillusione di ampie fasce dell'elettorato verso la realtà e lo status quo, e l'abilità con cui Trump ne ha sfruttato il disincanto. Indubbiamente, razza e colore hanno giocato una parte nella sua vittoria. Il fattore di gran lunga più grande, tuttavia, è stato il disagio economico sentito da coloro che subiscono la globalizzazione, assieme all'impopolarità delle guerre infinite all'estero, che costano agli statunitensi comuni caro, per sangue e finanze, ma portano favolosi profitti ai giganti della finanza e dell'industria degli armamenti degli Stati Uniti. Aggiungendo a ciò le caratteristiche personali della candidata democratica, la totale mancanza di carisma; la sua storia di bugiarda congenita e criminale di guerra, responsabile di distruzione e perdite di vite umane monumentali nelle guerre estere; i suoi piani di scontro con la Russia; i suoi oscuri traffici con la Fondazione Clinton, i collegamenti con corrotti e terroristi e il suo autocompiacimento. Anche se fosse stata la gara tra i due candidati più impopolari nella storia delle elezioni presidenziali statunitensi, Clinton era personalmente molto più diffidata e invisa al popolo di Donald Trump. Non fu di molto aiutata dal partito, presieduta da capi screditati e disonesti, e per dirla con Thomas Frank, i democratici sono divenuti "da partito di Decatur (una malconcia cittadina dell'Illinois) a party a Martha Vineyard (residenza estiva delle élite)”. (Repubblicani e democratici hanno perso i colletti blu negli USA. Gli ultimi hanno da dire la loro, ora, The Observer, 6 novembre 2016)
Era così sicuro della vittoria Hillary Clinton, perché il PD sembrava dare per scontata la propria base elettorale. Non solo la maggioranza degli elettori bianchi (il 69 per cento degli elettori degli Stati Uniti) votava per Trump, ma gli elettori afroamericani e latini non hanno portato a Clinton i numeri dati ad Obama nelle ultime due elezioni. (Una vittoria della rabbia e della paura, The Observer, 13 novembre 2016). L'élite del PD ha fatto ricorso ad ogni bassezza per privare Bernie Sanders (il solo ad avere volontà e capacità di sfruttare il malcontento dei lavoratori bianchi poveri secondo un punto di vista progressivo) della nomina del partito. La maggior parte dei sondaggi mostra che, se fosse stato il candidato democratico, Bernie Sanders avrebbe vinto facilmente contro Trump. Alla fine, circa il 37 per cento dei membri del sindacato e il 41 per cento delle famiglie dei sindacalisti hanno votato per Trump, tra cui numerosi sostenitori di Bernie. La leadership corrotta della AFL-CIO (Federazione Americana del Lavoro e Congresso delle Organizzazioni Industriali, la grande federazione dei sindacati degli Stati Uniti), così come la NAACP (Associazione nazionale per l'avanzamento dei popoli colorati) e la maggioranza dei membri del Congressional Black Caucus, furono usati da Hillary Clinton per bloccare e imbrogliare Bernie Sanders. Così strettamente era manipolato e controllato dall'élite di partito l'intero processo, che alla convention democratica i dirigenti sindacali non furono autorizzati a parlare di 'classe operaia' o a citare il contenzioso su uno qualsiasi dei grandi accordi commerciali (TPP, TTIP o NAFTA). Contro lo slogan di Trump di "prosciugare la palude" di Washington, liberandola da clientelismo politico e corruzione, la risposta dei vertici del PD fu affermare che "l'America è ancora grande" e "tutto va bene"; slogan compiaciuti che hanno nauseato e disgustato la maggioranza degli elettori. Oltre alla classe operaia, vi sono 30 milioni di piccole imprese negli Stati Uniti,che impiegano più della metà della popolazione attiva e costituiscono il 99,7 per cento di tutte le imprese, generando il 33 per cento delle esportazioni. All'altra estremità della scala, ci sono 18500 imprese con più di 500 dipendenti ciascuna. Gli interessi delle piccole imprese divergono da quelle delle grandi imprese, e hanno numeri e risorse per significative sfide politiche alle fasce tradizionali dei partiti politici. Costituiscono un grande segmento dei sostenitori di Trump, dato che i loro interessi non coincidono con quelli dei capitalisti monopolistici. Né beneficiano nella stessa misura dalla globalizzazione, sostenuta dai dirigenti dei partiti Repubblicano e Democratico, Wall Street e complesso militare-industriale. Non è un caso che tutto l'establishment ha sostenuto la candidatura di Hillary Clinton, una guerrafondaia, per non dire criminale di guerra, e fervente sostenitrice di TPP e TTIP (fino all'opposizione tardiva e timida per ragioni di opportunità elettorale). Non per niente Clinton ha ricevuto dai banchieri di Wall Street 78milioni di dollari di donazioni per la campagna, mentre Trump ne ebbe poco meno di 1 milione dalla stessa fonte.16177772Riscrivere la storia
Nel tentativo di sminuire Trump e il suo successo elettorale, e di ritrarlo semplicemente come la vittoria di razzismo e intolleranza, i suoi detrattori ideologici ricorrono alla riscrittura della storia, nella speranza che i loro lettori siano abbastanza ignoranti da non notarlo. Ad esempio, dopo aver annunciato la vittoria presidenziale di Trump come "fine dell'occidente e scomparsa della democrazia liberale", l'autore di un articolo di fondo in The Observer continuava: "Il trumpismo ha preso d'assalto la città splendente sulla collina, tradito i padri fondatori che erano per la dignità umana e i diritti universali e ora presagisce un'America isolazionista ad immagine di Trump. Un faro di discriminazione e cattiveria" (op cit, 13 novembre 2016). Niente del genere! Qualunque siano le dichiarazioni e la retorica dei padri fondatori, certamente non si distinsero per dignità umana e diritti universali; ognuno di loro, tra cui Thomas Jefferson e Benjamin Franklin (il più radicale) credevano nella e praticavano la schiavitù, possedendo di decine, e in alcuni casi centinaia, di schiavi neri. La prima costituzione degli USA descriveva i neri come solo per tre quarti esseri umani; la repubblica nordamericana nata dalla guerra d'indipendenza non gli concesse alcun diritto. Ci sono voluti altri novant'anni e una guerra civile, che divorò quasi il 10 per cento della popolazione nordamericana, affinché gli schiavi fossero emancipati. Anche allora, subito dopo, i benefici dell'abolizione furono tutti tolti da una legislazione restrittiva in diversi Stati; e ci sono voluti altri novant'anni e un potente movimento per i diritti civili negli anni '60 per spazzare via tali leggi. Anche oggi, gli afro-americani, insieme ai pochi nativi americani che sono riusciti a sopravvivere a massacri ed olocausti, continuano ad essere le maggiori vittime di questo "faro di discriminazione e cattiveria", vale a dire, la repubblica americana; questo leader del 'mondo libero' e custode della 'democrazia'. E' un insulto all'intelligenza dei suoi lettori che il caporedattore dell'Observer osasse fare una tale affermazione oltraggiosa. Trump non è l'inventore di cattiveria e discriminazione, odio razziale e dispetto; questi sono ingredienti essenziali del corpo politico statunitense. A intervalli regolari ci fu isteria anti-immigrati negli Stati Uniti ad ogni ondata immigratoria, contro gli italiani, gli irlandesi e gli ebrei. Quello che Trump ha fatto è identificare la frattura tra i donatori del Partito Repubblicano, che beneficiano della globalizzazione, e la sua truppa, che se ne sente vittima. Poi si mise con questi ultimi attaccando il liberoscambismo e l'interventismo militare. Di conseguenza, si è assicurato il 70 per cento del voto dei bianchi della classe operaia; soverchiando l'ex-candidato repubblicano Mitt Romney tra gli elettori neri ed ispanici; e ha perso tra le donne bianche con istruzione universitaria solo per poco. Coloro che fino ad oggi hanno gestito il partito repubblicano hanno dato ad Obama l'autorità per negoziare nuovi accordi commerciali, ora defunti. Con l'elezione di Trump, le contraddizioni nel partito repubblicano sono ormai venute alla ribalta; resta da vedere se i sostenitori di Trump o i capi repubblicani avranno il sopravvento.

Piattaforma economica
La piattaforma economica di Trump è un guazzbuglio. Le sue proposte sulla tassazione personale porterebbero solo benefici modesti agli elettori a medio reddito, i cui interessi pretende di rappresentare, e grandi guadagni ai più ricchi. Con imposte minori alle società, la sua amministrazione spera di attirare aziende rimpatriando una cifra stimata di 1-3 trilioni nascosti all'estero. La sua proposta per 1 trilione di investimenti infrastrutturali, assieme a una politica di bilancio più flessibile, stimolerebbe l'economia degli Stati Uniti, riparando strade, ponti, gallerie, aeroporti, scuole e ospedali, cosa a cui i repubblicani al Congresso si sono con veemenza opposti, finora. Resta da vedere se saprà superare questo ostacolo. I piani di spesa di Trump e i tagli fiscali non finanziati aggiungerebbero altri 5 trilioni al deficit federale degli Stati Uniti entro il 2026, secondo il Comitato per un bilancio federale responsabile. Per di più, i suoi piani sono suscettibili di dimostrarsi inflazionistici, aumentando i costi dei finanziamenti, che a sua volta potrebbero obbligare la FED ad alzare i tassi d'interesse e porre le basi per una crescita più lenta. La cosa più controversa della piattaforma economica di Trump è la minaccia fiscale del 45 per cento di tariffe alle importazioni cinesi negli Stati Uniti. La Cina ha un surplus commerciale con gli Stati Uniti da 400 miliardi di dollari l'anno, e le riserve cinesi in valuta estera attualmente sono 3,1 trilioni di dollari, in gran parte investiti nel mercato del Tesoro degli Stati Uniti. Vi è quindi la possibilità di misure di ritorsione devastanti. La Cina potrebbe sbarazzarsi delle partecipazioni del Tesoro degli Stati Uniti, avviando una catena di eventi, con conseguente calo precipitoso del valore del dollaro USA, portando all'aumento dei tassi d'interesse degli Stati Uniti per proteggere il dollaro, e a una probabile recessione negli Stati Uniti. Tale catena di eventi sicuramente destabilizzerà il mercato obbligazionario infliggendo gravi danni all'economia globale. Gli statunitensi prendono prestiti dai più poveri cinesi con scarsi tassi d'interesse per acquistare i beni che i cinesi producono in grandi quantità. Questi vantaggi sono stati decisi a costo del lavoro negli Stati Uniti, ma ciò, tuttavia, è nella natura dell'imperialismo, le cui caratteristiche principali sono esportazione di capitali, creazione di strutture produttive all'estero, interesse nella massimizzazione dei profitti. Qualunque sia la retorica, anche Trump non potrà farvi molto. Inutile dire che anche la Cina subirà perdite enormi nelle attività denominate in dollari, se i due Paesi saranno trascinati in azioni di ritorsione. Davanti alle conseguenze economiche disastrose imponendo tariffe ai beni cinesi, violando le norme dell'OMC, Trump dovrebbe fare un passo indietro dal precipizio.

La critica di Burleigh all'élite liberal
E' interessante notare che, mentre una combinazione di neocon e 'liberal' di sinistra negli Stati Uniti, compresi gli inguaribilmente contro-rivoluzionari trotzkisti, è frastornata al punto di provare dolore per la vittoria di Trump, sentendo il "tonfo dello stivale fascista nell'ascesa di Trump", Michael Burleigh, autore e storico, ha rimesso la questione nella misura della sobrietà e dell'onestà, dicendo che la vittoria di Trump va vista come la grande fuga di USA e occidente. Scrivendo sul Mail on Sunday, sosteneva con effetti devastanti per chi è distrutto dal dolore per il successo elettorale di Trump: "Si dice che molti di destra non siano felici della presidenza Trump. Questi neocon normalmente non badano al tonfo degli stivali, preferibilmente sulla faccia degli arabi, credendo che il falco Clinton avrebbe continuato il loro bellicismo evangelico. Basti guardare come è andata a finire. Dall'11 settembre gli Stati Uniti hanno agito come un 'globocop' in Medio Oriente, Nord Africa e Afghanistan. Il risultato è la morte di milioni di persone, l'ascesa dello Stato islamico, gli Stati falliti, la diffusione del terrorismo e una marea di profughi che destabilizza l'Europa". Continuava: "Questo caos ha aggravato gli effetti della 'digitalizzazione' e 'globalizzazione' sulla gente comune che lavora e non ha un posto di lavoro sicuro. Computer, robot industriali e outsourcing hanno distrutto molti mezzi di sussistenza". Queste sono le ragioni, secondo Burleigh, per cui "l'isteria liberale su Trump è fuori luogo. Con la promessa d'intervenire militarmente solo quando gli interessi nazionali sono in gioco, potrebbe essere proprio il presidente giusto per i nostri tempi. Il risultato potrebbe essere un nuovo ordine mondiale multipolare". "L'epoca", dice, "è cambiata e la politica internazionale deve cambiare con essa". In seguito ha detto che Russia, Cina, India e Iran vogliono che siano ascoltati; e che la loro voce sia ascoltata per rimodellare le istituzioni globali che i vincitori della seconda guerra mondiale imposero nel 1945. La "pretesa statunitense di difendere mondo occidentale e Pacifico è sempre più odiata dal pubblico statunitense... A differenza di Hillary Clinton, che si sarebbe scontrata con Vladimir Putin sin dall'inizio, Trump dice di volere migliori relazioni con la Russia. E' giusto che i russi aiutino gli Stati Uniti (e non solo) a distruggere lo SI. Con consiglieri intelligenti si potrebbe scoprire che un Iran relativamente occidentalizzato è un alleato migliore dei sauditi, che hanno passato gli ultimi quarant'anni a diffondere l'estremismo islamico. Ma tutto questo", concludeva, "avrà un costo. Dovremo accettare il fatto che non possiamo più esportare le nostre idee... nel resto del mondo (non solo idee ma l'imposizione dell'egemonia imperialista a mano armata!)"
Ciò che Burleigh sostiene, in sostanza, è il corso non-imperialista delle potenze imperialiste. Questo non accadrà. Comunque, desiderio e difesa di un mondo senza il brigantaggio e l'egemonia imperialista, anche se non espresso in termini così chiari, sono lodevoli, in quanto il documento proviene da un ambito inaspettato, svergognando i sostenitori dei valori di pseudo-sinistra, 'democratici' o liberali che, con la vittoria di Trump, si affliggono prenotando camere speciali con consulenti, cuccioli e peluche per alleviare il dolore. (La grande fuga da globocop, 13 novembre 2016)

La crisi imperialista si approfondisce
Dopo la Brexit di giugno, la vittoria di Trump è un altro duro colpo al sistema imperialista e al cosiddetto ordine liberale. In quanto tale, va accolta con entusiasmo dal proletariato rivoluzionario e dall'umanità progressista.
=====================
https://youtu.be/JOP8qFk2Z9U ] Pubblicato il 30 gen 2017 nel NUOVO ORDINE MONDIALE SPA FED BCE FMI BM 666 I MASSONI REGIME BILDENBERG, loro Attaccano il dissenso politico, non le bufale!
PTV news 30 Gennaio 2017 - Caso Byoblu. Attaccano il dissenso, non le bufale
- La guerra alla globalizzazione nella nuova era Trump
- Nell'era di Trump, anche l'Occidente si accorge delle nostre bombe in Yemen
- Londra guarda a Washington. L'Europa resta alla porta
- Picchiare la moglie in Russia. Come i media inventano una notizia
- Precipita la situazione nel Donbass
- Canada, strage in una moschea di Quebec City
- Siria, i terroristi si dividono
- Francia, alle primarie socialiste sonora sconfitta dell'ex premier Valls

=================
#AIPAC #SpA # FED ] STOP, a pianificare: OLOCAUSTO di EBREI, smettila Satana Rothschild, farisei anglo-americani: tu hai finito con le tue machinazioni contro le promese bibliche: che Dio JHWH ha fatto al REGNO di ISRAELE! ] [ The world needs to keep Remembrance alive and aware. It is useful to understand the past in all its complexity and difficulties. This is the message that was voiced at the Quirinale, the official residence of the President of the Italian Republic during the traditional ceremony for International Holocaust Remembrance Day. It was attended by the highest representatives of the country and a great many students. The President of the Republic Sergio Mattarella, the Minister of Education Valeria Fedeli and the President of the Union of Italian Jewish Communities Noemi Di Segni stressed the need of more intense work in the world of education and schools to really understand the lessons of the Shoah.
Thousands of people demonstrated on Saturday in Milan in a march leading to the Holocaust Memorial of the city. The rally started in via Plinio 20, where ten days before vandals had defaced a “stumbling stone” Holocaust memorial, covering it with black paint.
The stone commemorated Dante Coen who was deported to Auschwitz and killed at Buchenwald on April 4, 1945.
 ==================
“You have heard that it was said, ‘Love your neighbour and hate your enemy.’ But I tell you, love your enemies and pray for those who persecute you, that you may be children of your Father in heaven. He causes His sun to rise on the evil and the good, and sends rain on the righteous and the unrighteous. (Matthew 5:43-45) FORGIVENESS CAN BRING HEALING AND RESTORATION
The literal meaning of the word “forgiveness” in the New Testament is “to release; to hurl away; to free yourself.” The only way to break the chain or cycle of hurtfulness is to stop and ask forgiveness. This allows a relationship to start over and begin anew. The Russian writer, Solzhenitsyn, believed forgiveness is what truly makes us different from animals. Only humans can perform the most unnatural act of forgiveness that transcends the relentless law of nature. A young Iranian lady, we’ll call Fatima, was full of hatred towards her mother-in-law. For fifteen years her mother-in law was her enemy and there was a great deal of enmity in the family. Several times Fatima had even tried to kill her mother-in-law. Once she put poison in her soup hoping to kill her. The mother-in-law felt very sick after that and was taken to the hospital. The doctors took the poison out of her stomach and were able to save her life. On another occasion she had beaten her mother-in-law so badly that the ambulance took her to the hospital and again her life was saved. Other times she tried to kill her mother-in-law, but every time her life was saved miraculously. The main reason for the hatred between Fatima and her mother-in-law was Fatima’s marriage to her son. The mother-in-law had even gone so far as to contact different witches in order to bring a curse on the life of Fatima.
One day Fatima got hold of the JESUS DVD and watched it. The love of Jesus had a great impact on her life. When she heard one of Jesus’ teachings that says: “Love your enemies and bless those who curse you,” she was deeply moved. She was especially touched by the fact that Jesus died on the cross for the sake of His enemies and even asked God to forgive them. At that moment Fatima fell on her knees and asked Jesus to come into her heart and change her. She turned over her entire life to Jesus. After that she sensed this deep love in her heart towards her mother-in-law. After that experience, Fatima visited her mother-in-law taking flowers and sweets for her. She fell on her knees in front of her and asked for her forgiveness for all the bad things she had done against her. Fatima told her that her life was changed and Jesus had created a new love in her heart towards her. The mother-in-law in turn asked Fatima to forgive her for all the curses she had tried to bring into her life. She also gave her life to Jesus as the result of her daughter-in-law’s evangelism. They entered into a beautiful relationship with one another from that moment onwards. RESPONSE: Today I will ask forgiveness — as Jesus said — of people I have hated and treated poorly.
PRAYER: Thank You Father for Your example in loving the just and the unjust. Help me to practice this as Your son or daughter.
===============

    
Rapidi cambiamenti radicali in Medio Oriente: di sitoaurora
Peter Korzun, SCF 30/01/2017 People walk past a banner with a picture of Russian President Vladimir Putin in central CairoGli scenari geopolitici in Medio Oriente subiscono rapidi cambiamenti con nuovi fattori emergenti sullo scacchiere regionale. La politica estera di Cairo compie una nuova svolta. E' stato annunciato di recente che l'Egitto riceverà un milione di barili di petrolio al giorno dall'Iraq. L'Arabia Saudita aveva informato l'Egitto che l'invio di prodotti petroliferi attesi secondo l'accordo per aiuti da 23 miliardi veniva sospeso a tempo indeterminato, suggerendo una spaccatura profonda tra i due Paesi. D'ora in poi, l'Egitto avrà il petrolio di cui ha bisogno a un costo inferiore a quello saudita. Il Presidente egiziano al-Sisi ha respinto gli sforzi dei sauditi per rovesciare il regime di Bashar Assad, ed inoltre raggiunge l'ex-presidente yemenita Ali Abdullah Salah e i suoi alleati Huthi che l'Arabia Saudita combatte dal marzo 2015. Cairo ha aperto i canali diplomatici con il filo-iraniano Hezbollah libanese, che combatte al fianco del Presidente Assad in Siria contro i gruppi ribelli supportati da Riyadh. L'Iraq fornirà all'Egitto 1 milione di barili di petrolio di Bassora ogni mese. L'accordo prevede l'estensione di un oleodotto dall'Iraq all'Egitto attraverso la Giordania. A dicembre, il ministro del petrolio iracheno, Ali al-Luyabi, incontrava i capi delle grandi compagnie petrolifere e gasifere di Cairo, invitandoli a contribuire allo sviluppo industriale del suo Paese. L'Egitto addestra quattro unità dell'esercito iracheno sulla guerra al terrorismo, alla luce del riavvicinamento tra Egitto e asse iracheno-iraniano nella regione. Ed anche dovrebbe inviare truppe in Siria nei prossimi giorni per sostenere il cessate il fuoco proposto da Russia, Iran e Turchia. E' stato riportato che un'unità dell'esercito egiziano verrebbe schierata in Siria questo mese. Lo scorso ottobre, il capo dell'ufficio della Sicurezza Nazionale siriana Ali Mamluq visitava Cairo incontrando Qalid Fuzy, il capo dell'intelligence generale dell'Egitto. Le parti hanno deciso di coordinarsi politicamente e rafforzare la cooperazione nella “lotta al terrorismo”. L'Egitto è un Paese a maggioranza sunnita. Il suo aperto sostegno alla coalizione della Russia in Siria è una svolta di fondamentale importanza. smentendo l'interpretazione settaria del conflitto in Siria.
Middle East Observer cita Nziv Net, sito vicino all'intelligence israeliana, dire che “l'Egitto ha inviato un gruppo di ufficiali in Siria, per la prima volta da quando i rapporti furono congelati da Mursi”. Lo scorso dicembre, Ibrahim Ishayqir al-Jafari, ministro degli Esteri iracheno, invitava l'Egitto a partecipare a “un piano strategico di lotta al terrorismo” comprendente l'Iran. A settembre, il ministro degli Esteri egiziano Samih Shuqry s'incontrava per la prima volta con l'omologo iraniano Jawad Zarif, durante la visita a New York per partecipare all'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Ad ottobre, l'Egitto sosteneva l'azione russa alle Nazioni Unite per un cessate il fuoco in Siria. La mossa fece arrabbiare l'Arabia Saudita che sospese l'invio di petrolio al Cairo. Il Presidente egiziano Abdalfatah al-Sisi affermò pubblicamente il suo sostegno alle forze del Presidente siriano Bashar al-Assad. Le relazioni tra Russia ed Egitto crescono. Nel febbraio 2015, l'Egitto firmò un accordo importante per la creazione della zona di libero scambio con l'Unione economica eurasiatica della Russia. Il progresso nella cooperazione militare è tangibile. Gli accordi per le armi che l'Egitto ha firmato con la Russia ammontano a 5 miliardi di dollari nel 2015, includendo 50 aerei da combattimento MiG-29M, sistemi di difesa aerea a lungo raggio Buk-M2E e Antej-2500 e circa 50 elicotteri Ka-52K per le nuove navi d'assalto anfibio classe Mistral che l'Egitto ha acquistato in Francia. Le navi riceveranno elicotteri ed elettronica originariamente previsti dai russi. I due Paesi hanno firmato diversi accordi per la ristrutturazione degli impianti di produzione militare dell'Egitto. Un protocollo fu firmato per concedere l'accesso dell'Egitto al GLONASS, il sistema di posizionamento satellitare globale russo. A settembre, il ministro della Difesa Sadqy Subhy visitava la Russia per discutere le questioni relative a maggiori rapporti sulla sicurezza a lungo termine. Lo scorso ottobre, i militari svolsero un'esercitazione congiunta.
L'Egitto è il Paese più popoloso del Nord Africa e del mondo arabo, il terzo più popoloso dell'Africa e il 14.mo più popoloso del mondo. L'anno scorso, la popolazione del Paese raggiunse i 92 milioni. Il suo cambio politico è ben motivato. Cairo combatte lo Stato islamico nella penisola del Sinai. Gli aspri combattimenti arrivano di rado ai media, ma lo SI è una grave minaccia per l'Egitto, che può colpire l'Egitto anche dalla Libia. La presenza dello SI in Libia avvicina Egitto e Algeria dato che le due grandi nazioni affrontano la stessa minaccia. L'alleanza Iran, Iraq, Russia e Turchia può includere anche l'Algeria. In risposta alla crescente minaccia, Algeri rafforza i legami con Mosca, ed ha recentemente acquistato 14 caccia Su-30MKA e 40 elicotteri d'attacco Mi-28 “Night Hunter” dalla Russia. Lo scorso febbraio, Russia e Algeria tracciarono il percorso per approfondire la cooperazione economica e militare, durante la visita del Ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov in Algeria. La cooperazione della Russia con Egitto, Algeria e altri Paesi del Medio Oriente e Nord Africa riflette la crescente influenza di Mosca nella regione. Con il processo di Astana che fa progressi, altri attori grandi e influenti come Siria, Iraq, Egitto e Algeria possono aderire alla nascente coalizione tra Russia, Iran e Turchia portando la regione Medio Oriente-Nord Africa (MENA) ad affrontare cambiamenti ampi e radicali.awnali4kixy47cbc6pjeit8k9hx63baaLa ripubblicazione è gradita con riferimento alla rivista on-line Strategic Culture Foundation.
================

La Russia adotta il MiG-35. di sitoaurora.
Alexander Mercouris, The Duran La videoconferenza tra il Presidente Putin e il MiG Bureau conferma l'avvio dei test del nuovo caccia MiG-35.
All'Airshow MAKS del 2015 Dmitrij Rogozin, Viceprimo Ministro incaricato delle industrie aeronautica e della difesa russe, affermava che la Russia lavorava all'introduzione di un caccia leggero per integrare il Su T-50. E' ormai sempre più evidente che il caccia leggero a cui Rogozin si riferiva sia il MiG-35. Optando per il MiG-35 i russi adottano una via del tutto diversa da quella seguita dagli Stati Uniti con l'F-35, nato come caccia leggero per sostituire l'F-16, integrando il più grande e avanzato F-22. Considerando che l'F-35 è un aereo completamente nuovo, divenendo molto complesso e costoso, il MiG-35 si basa sul MiG-29, che volò per la prima volta negli anni '70 ed entrò in servizio nel 1983. Le somiglianze tra MiG-35 e MiG-29 non dovrebbero comunque fatte pesare troppo. Anche se i due velivoli sono molto simili, e anche se il MiG-35 non è ovviamente un aereo completamente nuovo, ne è una riprogettazione fondamentale utilizzando le tecnologie avanzate attuali. Ecco come Jurij Sljusar, direttore della United Aircraft Corporation della Russia, l'ha descritto alla videoconferenza con Putin, “Il caccia è stato progettato specificamente per il combattimento nei conflitti ad alta intensità e in condizioni di difesa aerea dense. Ottimi risultati sono stati raggiunti utilizzando un nuovo sistema di difesa e un nuovo sensore di ricerca ed inseguimento a raggi infrarossi. La visibilità radar dell'aereo è stata ridotta di diverse volte. Abbiamo aumentato da sei a otto il numero di piloni rendendo possibile l'utilizzo di sistemi d'arma attuali e futuri, comprese le armi laser. Il raggio d'azione del velivolo è stato più che raddoppiato. Ciò è stato ottenuto aumentando la capacità dei serbatoi interni e la funzione del rifornimento in volo, che può essere effettuato con cisterne agganciate ad aeromobili della stessa famiglia. Tutti i sistemi utilizzati dal MiG-35 sono stati progettati e realizzati in Russia, inclusi i sistemi più recenti come il sistema inerziale e il sistema di puntamento sul casco”. Una delle principali differenze con il MiG-29, che Sljusar non menzionò, è che a differenza del MiG-29, il MiG-35 utilizza un radar a scansione elettronica (AESA) Phazotron Zhuk-AE, molto più sofisticato del radar del MiG-29, fornendo al MG-35 le capacità illustrate da Putin nella videoconferenza, “Prendo atto che il nuovo caccia polivalente MiG-35 ha migliorate caratteristiche di volo e tecniche ed è dotato dei più moderni sistemi d'arma. Lei lo sa meglio di me. Può inseguire da 10 a 30 obiettivi contemporaneamente e può operare contro bersagli a terra e in mare. È un velivolo davvero unico e promettente, di 4++ generazione, si potrebbe dire molto vicino ad essere di 5.ta generazione”. Va aggiunto che anche se l'Ufficio MiG ha presentato diverse varianti del MiG-29, che precedentemente spacciò come aerei di nuova generazione con le denominazioni "MiG-33" e anche "MiG-35", il vero sviluppo del MiG-35 iniziò solo nel 2007, ed è solo di recente che le Forze Armate russe vi si sono fermamente dedicate, con risorse finora concentrate sul Su T-50. Questo è infatti caratteristico dello sviluppo dei caccia russi. Dagli anni '50, allo sviluppo di sofisticati caccia 'pesanti', sempre assegnato al Bureau Sukhoj, viene data priorità. Una volta che il lavoro su di esso è in sostanza completato, si passa al caccia 'leggero', invariabilmente progettato dal Bureau MiG subito dopo.
La decisione russa di optare per la riprogettazione completa del MiG-29, piuttosto che seguire l'approccio degli Stati Uniti sviluppando un nuovo caccia leggero come l'F-35 è, naturalmente, funzionale alle risorse più limitate della Russia. Tuttavia, segue anche la tradizione della progettazione russa che evita rischi e riduce i costi aumentando la persistenza dei vecchi progetti, utilizzando tecnologie avanzate per riprogettarli. Esempi ben noti sono il MiG-15 divenuto MiG-17, il Su-7 divenuto Su-17, negli anni '50, del MiG-21, che negli anni '70 divenne il più avanzato MiG-21bis, del MiG-23 divenuto il molto più avanzato MiG-23ML, e del MiG-25 del 1960 che negli anni '80 divenne l'avanzato MiG-31, ancora oggi in servizio. Anche se pochi lo diranno, è noto che vi sono alcuni negli Stati Uniti che pensano che al posto dell'F-35 gli Stati Uniti avrebbero dovuto seguire la stessa strada, riprogettando l'F-18, un aereo somigliante al MiG-29, quale proprio caccia principale al posto del troppo complesso e costoso F-35. Alcuni tweets del presidente Trump suggeriscono che la pensa così. Ma per gli Stati Uniti, ora pienamente impegnati con l'F-35, è ormai troppo tardi.
==========

BESTIE 666 NATO CIA FED SPA FMI DI SATANA ] IRAN & Arabia SAUDITA & Turchia, loro non hanno salvato abbastanza cristiani: per cui possono meritare di vivere: "AMMAZZATELI TUTTI!"

==========
    
Il loro agente al Cairo: Giulio Regeni di sitoaurora [ NON SO SE QUESTA È UNA CALUNNIA MA, IN NESSUN MODO I SAUDITI OCI: COMPLOTTO: ISLAMICO shariah CONTRO I POPOLI DEL MONDO, cioè loro non DOVEVANO UCCIDERLO Regeni GIULIO per nessun motivo! ]
Alessandro Lattanzio, 28/1/2017 La TV egiziana trasmise ai primi di gennaio, un frammento di 4 minuti di un video che mostra Giulio Regeni parlare al capo del sindacato degli ambulanti Muhamad Abdallah, il 6 gennaio 2016. Nel video Regeni dice:
"Sono un accademico, non posso usare il denaro a titolo personale per nessuna ragione, questo non è possibile, sarebbe un grosso problema, nella mia application, cioè nelle informazioni che devo fornire alla fondazione inglese (Antipode), non è possibile che faccia riferimento a un uso personale dei soldi".
Abdallah: "Il denaro quindi non può essere chiesto a titolo personale?"
Regeni: "Questo non lo so. Il denaro passa attraverso (una richiesta) di Giulio, poi dall'istituzione inglese arriva al Centro egiziano (per i diritti economici e sociali) fino al sindacato degli ambulanti"
Abdallah: "Non è che poi il Centro egiziano mi prende in giro e non ci dà i soldi?"
Regeni: "Non ho alcun potere in questa cosa, non ho modo di decidere le modalità"
Abdallah: "Ci vorrà molto tempo?"
Regeni: "Se c'è un'idea e si vogliono i soldi, inshallah, ma ci sono molti progetti da tutto il mondo per avere questi soldi, quindi la cosa non è certa, dobbiamo provare. Ma se ci sono idee, allora si possono raccogliere informazioni"
Abdallah: "Informazioni di che tipo?"
Regeni: "Ad esempio, cos'è importante per il sindacato? Di cosa ha bisogno, cosa vuole farne il sindacato di questi soldi? Questa è la cosa importante"
Abdallah: "Quindi tu hai bisogno di idee?"
Regeni: "Ho bisogno di idee (per presentare questa domanda). Qualsiasi cosa".
Qui entrambi i soggetti fanno cenno all'Egyptian Center for Economic & Social Rights, una ONG fondata nel 2009 e che oggi difende personaggi incarcerati in Egitto per terrorismo e fiancheggiamento del terrorismo, come tale Ismail Alexandrani, “ricercatore” presso la Reform Arab Initiative di Parigi, che studia i rapporti tra islamisti e sinistra laica in Egitto ed che segue anche le vicende del Sinai da “giornalista freelance”, dove è attivo il terrorismo taqfirita ispirato alla Fratellanza mussulmana a cui sarebbe affiliato lo stesso Alexandrani. Già nel 2013, dopo che il popolo egiziano si sbarazzò del regime islamista dell'agente statunitense Muhamad Mursi, la polizia arrestò sei membri del Centro, tra cui Muhamad Adil, che era anche uno dei capi del movimento politico 6 aprile, ONG sovversiva creata dagli statunitensi e ed utilizzata per rovesciare il presidente Mubaraq nel 2011, nell'ambito del piano elaborato da CIA e Fratellanza mussulmana, chiamato Primavera araba, per installare nei Paesi mediorientali regimi islamisti agli ordini di Doha, Tel Aviv e Washington.
most-dangerous-man-990x260-homeIl Center for Economic & Social Rights egiziano è in sostanza un'emanazione del Center for Economic and Social Rights (CESR), a sua volta creatura nata dal consorzio tra diverse università statunitensi, Open Society Foundations, Council on Foreign Relations, Rockefeller foundation, Rockefeller Family & Associates, Fondazione Ford, e nel cui consiglio di amministrazione fanno parte figure come:
ktz_2807 Karin Lissakers, presidente della Watch Revenue Institute, un'organizzazione “no-profit” che promuove la gestione trasparente, responsabile ed efficace delle entrate dal commercio di petrolio, gas e risorse minerarie nei Paesi del terzo mondo. Già direttrice esecutivo per gli Stati Uniti nel consiglio del Fondo monetario internazionale, nel 1993-2001, e vicedirettrice del Policy Planning Staff (Ufficio politico) del dipartimento di Stato degli Stati Uniti, oltre che ex-direttrice del personale della sottocommissione politica economica della Commissione del Senato degli Stati Uniti per le Relazioni Estere. È anche consulente di George Soros sulla globalizzazione, e fu ex-direttrice del programma internazionale sulle banche presso la School of International and Public Affairs della Columbia University, l'università da cui provengono tutti i dirigenti del CESR. Infine, e come è ovvio, Karin Lissakers è membro del Council on Foreign Relations.
Irene Khan, che prima di diventare direttrice dell'ONG fu segretaria generale di Amnesty International dal 2001 al 2009, e prima ancora capo del team dell'UNHCR nella Repubblica di Macedonia, durante la crisi del Kosovo nel 1999, quando gli islamisti della NATO tentarono di destabilizzare il Paese giocando la carta dei 'profughi' albanesi.
John T. Green, già direttore delle operazioni di Human Rights Watch, l'ONG del Pentagono fondato dal geopolitico imperialista statunitense Zbignew Brzezinski.
Elizabeth McCormack, consulente della Rockefeller Family & Associates.
Sharmila Mhatre, vicedirettice del Public Health Program dell'Open Society Foundations, esperta sulla diffusione delle malattie in vari Paesi di Africa e Asia meridionale.
Carin Norberg, nel 2002-2005 direttrice esecutiva e responsabile dei programmi globali della Segreteria di Transparency International.
Magdalena Sepúlveda Carmona, professoressa associata di diritti umani all'Oxford University. Lei probabilmente era il contatto tra l''oxfordiano' Regeni e il 'Centro' egiziano.
Richard Goldstone (Sud Africa), già membro del comitato presieduto da Paul A. Volcker, nominato dal Segretario generale delle Nazioni Unite per indagare sulle accuse riguardanti l'Oil for Food Program in Iraq. È membro dei CdA di CESR, Human Rights Watch e Physicians for Human Rights, altra ONG finanziata da Soros.
Chris Jochnick, docente di diritti umani presso l'Harvard Law School, direttore dell'ONG Oxfam America, co-fondatore del Centro per i diritti economici e sociali ed ex-avvocato dello studio legale di Wall Street Paul, Weiss Rifkind, Wharton & Garrison.
Alicia Ely Yamin, già direttrice della ricerca presso Physicians for Human Rights di Soros.
cia-jpeg Letta questa sfilza di aristocratici della beneficenza pelosa, non apparirà strano come esponenti di CESR e dell'Egyptian Center for Economic & Social Rights scrivessero un articolo dove attaccavano e denigravano il programma di sviluppo tracciato e attuato dal governo egiziano, incentrato sulla modernizzazione del canale di Suez e la costruzione di un'area industriale ad esso connesso, con l'intento d'integrare l'economia egiziana al programma della Via della Seta cinese. Un programma osteggiato con tutte le forze dalle potenze occidentali, oramai esauste e prive di risorse, quindi capaci di presentare al resto del mondo non più mezzi e risorse economiche, ma solo una supponenza moralistica, e sostanzialmente ipocrita, che ha per scopo sabotare lo sviluppo dei Paesi del terzo mondo, ricorrendo all'imposizione di regole esiziali e castranti a questi Paesi, soprattutto dell'Africa, dall'Egitto all'Etiopia, che puntano a sottrarsi dal cappio atlantista e liberista rivolgendosi ai sostanziali programmi economici di Mosca e Beijing. Ed infatti, tali gruppi, queste ONG di Washington e Londra, puntano continuamente a rimettere in carreggiata il piano di Mursi, cioè consegnare il canale di Suez alle potenze occidentali tramite la sua cessione allo Stato-fantoccio wahhabita del Qatar, lo stesso staterello che finanzia il terrorismo taqfrita della Fratellanza mussulmana nel Sinai. E qui vari tasselli, dalla vicenda dell'agente provocatore Regeni al terrorismo islamo-atlantista, s'incastrano.
Non sorprende quindi che il “Centro” di cui parla Regeni nel video di sopra, sia un'emanazione del suddetto più grande “centro”, a sua volta finanziato dai seguenti soggetti:
• Asia Pacific Forum of National Human Rights Institutions
• Christian Aid
• Finnish Ministry of Foreign Affairs
• Ford Foundation
• Open Society Foundations
• Oxfam Intermón
• Oxfam Novib
• Swedish Ministry of Foreign Affairs
Due parole su Christian Aid e ministero degli Esteri svedese:
Christian Aid è un ente cristiano-sionista fondato da Robert Funley, ennesimo esempio di missionario evangelico avanguardia dell'imperialismo; fu infatti cacciato dalla Cina nel 1948, dove si era infiltrato per sostenere gli interessi statunitensi. Ma i comunisti gli diedero il foglio di Via. Quindi si spostò in Corea, ma anche qui, nel 1950, i comunisti scacciarono questo sicario di Washington. In seguito Finley si alleò con il padre del cristianismo sionista statunitense, Billy Graham, vicinissimo al complesso militar-industriale, al Pentagono e alla CIA. Christian Aid in sostanza finanzia la diffusione dell'estremismo evangelico nei Paesi del Terzo e Quarto Mondo.
Il ministero degli Esteri della Svezia; perché Stoccolma è così interessata alle faccende mediorientali?
ISIS Al-Qaeda Militants Fighting Syrian Civil War In Svezia opera l'associazione islamica IFIS, che aderisce alla Federazione delle Organizzazioni Islamiche in Europa (FIOE), un'emanazione della Fratellanza musulmana. Quando gli Emirati Arabi Uniti misero fuori legge i Fratelli musulmani, definirono l'IFIS un'organizzazione della rete internazionale dei Fratelli Musulmani. Quando nel 2014 si discusse di non permettere il rientro di cittadini svedesi recatisi all'estero per partecipare alla jihad in Siria, Iraq e Libia, il Comitato dei diritti umani musulmano affermò che ciò sarebbe stato razzista e che i jihadisti non erano ancora una minaccia per la Svezia. L'IFIS opera come una lobby della fratellanza mussulmana, e ha avuto successo, ad esempio piazzando Abdirizak Waberi, un dirigente del partito moderato, nel comitato per la Difesa, che decide le politiche verso le Forze Armate svedesi. Waberi si proclama aperto sostenitore della sharia, rivelando chiaramente di essere un islamista. Omar Mustafa, che assunse la presidenza dell'IFIS nel 2011, sostituendo Waberi, fu eletto alla guida del partito socialdemocratico svedese (SAP) nell'aprile 2013. Mehmet Kaplan fu a capo dei giovani musulmani di Svezia nel 1996-2002, e nel 2008 fondò l'Organizzazione dei musulmani svedesi per la Pace e la Giustizia (SMFR), divenne membro della direzione del partito dei Verdi e nel 2014- 2016 fu ministro per gli alloggi. Nel 2014, Kaplan paragonò i jihadisti che si recavano in Siria per combattere nello SIIL ai fascisti svedesi che andarono in Finlandia a combattere i sovietici durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel 2015 Kaplan cenò con i capi dell'organizzazione fascista dei Lupi grigi e si scoprì che aderiva anche all'organizzazione islamista turca del Milli Gorus, gruppo creato da Erdogan. Mehmet Kaplan fa parte del consiglio dell'organizzazione Charta 2008, che difende i jihadisti e critica la guerra al terrorismo. Il portavoce e segretario generale del SMFR, Yasri Khan, fu nominato alla direzione del partito dei Verdi fino all'aprile 2016, mentre la segretaria del ministro per l'Istruzione svedese Gustav Fridolin era Anwahr Athahb, eletta alla vicepresidenza di SMFR. Nel 2014, Athahb fu candidata dal partito dei Verdi al Parlamento europeo ed oggi lavora a un talk show in arabo sulla radio nazionale della Svezia. Nell'agosto 2013, l'IFIS manifestò a Stoccolma in sostegno dell'ex-presidente islamista Muhamad Mursi, appena deposto dall'esercito egiziano.

===============================

And when you stand praying, if you hold anything against anyone, forgive them, so that your Father in heaven may forgive you your sins.
(Mark 11:25) FORGIVENESS IS NOT AN OPTION. Our founder, Brother Andrew, says, “Forgiveness is the very core of the Gospel message. I am a Christian only because God forgave me everything. There is no other ground on which to stand…not my repentance, not my praying the sinner’s prayer. Nothing made me a child of God except God forgave. And He did it two thousand years ago through Jesus on the cross. Jesus took all that sin and nailed it to the cross and He says, ‘Now, go, and put it into practice.’”
Poso, Indonesia is a beautiful place on a central island of the country. There we meet an elderly, physically weak, Christian mother who shares through her tears the tragedy that befell her seventeen-year-old daughter Alfita in 2005.
“My daughter Alfita was so beautiful. She loved Jesus, and she loved to sing. She loved spending time with her friends. One day, Alfita and three of her friends were walking to school. They always took a path that went deep into the jungle, far away from our village. Along the path grew beautiful flowers and my daughter loved flowers. That day, she and her friends, Theresia, Yarni, and Noviana stopped to pick flowers for their hair…”
The girls were all from Christian families. Three young Muslim men were waiting on the jungle path and savagely beheaded three of the girls including Alfita. The fourth girl, Noviana, survived her machete wounds.
The three men were tried for murder in the capital, Jakarta. Noviana and the families in question had to make witness statements. However, they first shook the hands of the murderers as a sign of forgiveness. Two years later, the suspects were sentenced to long terms of imprisonment.
The request for forgiveness came from one of the murderers. “It was very difficult to comply with this request,” said the older brother of Noviana. “But we wanted to keep to Jesus’ teaching and because of this, we are able to forgive. We hope that our step will also restore the peace in our town of Poso in Central Sulawesi.”
The family members prefer not to talk about the day itself. During the hearing, Noviana again had to see pictures of her beheaded friends and answer questions by the prosecutors and lawyers.
Alfita’s mother was severely traumatised by the murder of her daughter. She concludes, “All I could do was ask God for His peace, the peace that cannot be explained, that comes from trusting in Him. At the funeral He gave me that peace. Even though Alfita was brutally killed, I knew that she was safe in God’s arms in heaven…After that, when I knew God’s comfort in my heart, I was finally able to do as God commanded…so I let go of my right for revenge. I’m not bitter. I’ve forgiven the murderers and asked God to forgive them. I’ve prayed that they will realise what they’ve done.” RESPONSE:
Today I will confront my own trials and forgive those against whom I am holding anything.
PRAYER: Pray for complete healing of the trauma in the lives of these four families in Indonesia.
=========================
Oggetto: bollettino informativo - In Italia avanza la cultura della morte, con il ddl sull'eutanasia, mentre dall'estero arrivano buone notizie in materia di aborto e di utero in affitto...

===================
https://www.youtube.com/watch?v=3B4Acygz30Y&feature=em-subs_digest Insha Allah 22-11-2016 https://youtu.be/3B4Acygz30Y
==================

Socio... eso ¿a qué te compromete?

El único compromiso es una cuota mensual, del importe que tú elijas, que puedes modificar o cancelar en cualquier momento.

¿Para qué? Para defender la vida, la familia y la libertad, siempre, donde haga falta.

¿lorenzo, puedes ayudarnos con una cuota mensual de, al menos, 12 euros (o cualquier otra cantidad que te parezca bien) para que podamos seguir llevando tu voz en 2017, siempre, donde haga falta, para defender la vida, la familia y la libertad?

https://go.hazteoir.org/hazte-socio-ahora.html (puedes modificar o cancelar tu aportación mensual en cualquier momento)

Ojalá puedas ayudarnos.

Mil gracias. Como siempre.

Ignacio Arsuaga y todo el equipo de HazteOir.org

P. D. ¿Por qué te mando este correo? Como recordatorio de otro sobre esto mismo que te envié hace unos días (si ya nos respondiste, discúlpame, no deberías haber recibido este).

---MI CORREO DE HACE UNOS DÍAS SOBRE ESTO---

Hola, lorenzo:

Ganas las batallas que libras.

Con ese asunto te envié un correo a primeros de diciembre: te contaba en él un buen número de campañas y acciones, de las que emprendimos a lo largo de 2016, que habían sido todo un éxito: gracias a ti.

O, si quieres decirlo de otro modo, nada de lo que hacemos, ninguno de esos éxitos, podríamos haberlo alcanzado sin tu ayuda.

Eso deja claro algo obvio: para hacer lo que hacemos, para conseguir victorias defendiendo la vida la familia y la libertad, te necesitamos. Te necesito.

Por eso te pido ayuda, que te hagas socio de HO.

¿lorenzo, puedes ayudarnos con una cuota mensual de, al menos, 12 euros para que podamos seguir llevando tu voz en 2017, siempre, donde haga falta, para defender la vida, la familia y la libertad?

https://go.hazteoir.org/hazte-socio-ahora.html (puedes modificar o cancelar tu aportación mensual en cualquier momento)

Empieza 2017...

Y la pregunta es: ¿repetiremos, podremos hacer este año al menos todo lo que hicimos en 2016? Más aún ¿podemos incrementar el esfuerzo, conseguir más cosas defendiendo la vida, la familia y la libertad?

Eso depende, en buena medida de lo que decidas cuando leas este correo.

Como te decía en comunicaciones anteriores, en unos días tengo que 'cerrar' el plan anual con la Junta Directiva de HO.

Dependerá de los recursos (la previsión de ingresos) con los que podamos contar.

Ojalá no tengamos que dejar de hacer nada. Ojalá podamos llevar a cabo todo lo que planeamos.

Ojalá puedas ayudarnos.

Mil gracias. Como siempre.

Ignacio Arsuaga y todo el equipo de HazteOir.org

P.D. Si lo prefieres, antes de tomar una decisión sobre esto... puedes llamarnos al número de teléfono: 91 554 7189.

Socio según la RAE es: Persona asociada (que acompaña a otra en alguna comisión o encargo) con otra u otras para algún fin.

¿Me acompañas, para defender la vida, la familia y la libertad? ¿Para hacer todo esto en 2017?

 Familia (ataques a la familia). Adoctrinamiento Sexual de Menores: Lanzaremos campañas para continuar desvelando la manipulación de los niños en los colegios, los entramados económicos que hay detrás de los grupos de presión LGTB. Defenderemos a las víctimas políticas, mediáticas y judiciales que cause la aplicación de las leyes de adoctrinamiento sexual.
 Ambulancia Vida: Tenemos ya una, durante algunas horas al día, frente a la Dator de Madrid (el abortorio más grande de España). Aumentaremos el horario de la ambulancia allí. Para eso necesitamos más médicos y conductores. También nos gustaría llevar la ambulancia (otras unidades) a otras ciudades de España.
 ExpoVida-ExpoAborto: Presentaremos la exposición (itinerante) en más ciudades (al menos en 10 capitales de provincia). Queremos traducirla al inglés y actualizar algunos de sus contenidos.
 Marcha por la Vida: Convocaremos la VII Marcha por la Vida, organizando actos paralelos de muy distinto tipo, en los días previos, en una nueva edición de la Semana por la Vida.
 Redes Locales: Localizaremos nuevos y más voluntarios y delegados para aumentar la presencia y las actividades de HO y sus plataformas, sobre el terreno.
 Asia Bibi: Mantendremos el tiempo que sea necesario todas las líneas de ayuda y movilización hasta conseguir la liberación de Asia Bibi.
 Cristianos perseguidos por la Yihad: Seguiremos denunciando el genocidio religioso. Organizaremos actos y daremos conferencias por toda España. Mantendremos la ayuda directa que estamos proporcionando a familias, campos de refugiados, y los estudiantes y las instalaciones médicas de la diócesis de Kirkuk (Irak).
 Congreso Todos Somos Nazarenos: Organizaremos el tercero. Estará dedicado, especialmente, a analizar y denunciar la situación de los niños y jóvenes perseguidos por el yihadismo, con testimonios de víctimas directas del islamismo.
 Laicismo: Crearemos un Observatorio para denunciar los ataques a la libertad religiosa y de culto en España. Publicaremos estudios. Organizaremos actos y movilizaciones en defensa de nuestra libertad (la tuya, la mía, la de todos).
 CitizenGO: Superaremos (es el objetivo) los siete millones de suscriptores. Siendo más, podremos ser más influyentes en todo el mundo defendiendo nuestros valores (los tuyos, los míos). Abriremos sedes de CitizenGO en Polonia (Varsovia) e Italia (Roma) para reforzar la presencia de las campañas en estos países y aumentar sus éxitos.
 Actuall: Incrementaremos la producción de entrevistas audiovisuales para tener más impacto (tenemos ya un millón de lectores al mes), llegar a más personas y tener mayor presencia en las redes sociales, donde nos fijamos el objetivo de alcanzar los 300.000 seguidores (Facebook).
 Contenidos Multimedia: Crearemos un segundo formato audiovisual dedicado a las entrevistas en profundidad sobre nuestros valores, de modo que emitamos cada semana: una semana “Encuentros Actuall” (ya en emisión) y otra semana el nuevo formato.
 Tecnología: Mejoraremos los recursos tecnológicos de nuestra asociación con el objetivo de llegar a más gente, más rápido, con la mejor información, para conseguir más apoyos, más movilizaciones en todos los ámbitos, con más impacto.
 etc.

https://go.hazteoir.org/hazte-socio-ahora.html
================

QUESTI PARANOICI maomettani: MANIACI RELIGIOSI, dogmatici irrazionali: senza diritti umani, senza libertà di religione, con un ordine demoniaco di conquistare il mondo? Infatti, se, un MUSULMANO SI CONVERTE al CRISTIANESIMO? LO CONDANNANO ALLA PENA DI MORTE! CHI HA DATO A QUESTI MAOMETTANI ASSASSINI: OCI SAUDITI, la ENERGIA NUCLEARE e le BOMBE ATOMICHE saudite pakistane? Perché prima di fare questa follia, qualcuno non ha aperto un libro di storia, cioè, prima di dare a questi zombies, riesumati dal cimitero salafita wahhabita della storia armi strategiche? Certo i farisei anglo-americani sono stati e lo hanno fatto per rovinare ISRAELE e tutto il genere umano! ORA, se non rinunciano alla shariah spontaneamente? noi SIAMO COSTRETTI a COLPIRE TUTTA la LEGA ARABA con ARMI NUCLEARI! LE LORO RIVALITÀ INTERNE, SONO SOLTANTO UNA STRATEGIA PIANIFICATA!
cosa un nazista: Allah u Akbar: shariah genocidio agli infedeli IMPURi cristiani ebrei: tutti i loro schiavi dhimmi, che si devono estinguere: cosa lui: il maomettano assassino seriale: cosa lui può fare: o non fare? QUESTA STORIA CRIMINALE DELLA LEGA ARABA SHARIAH DEVE ESSERE CHIUSA AL PIÙ PRESTO NEL SUO INSIEME! [ L'Iran può testare legittimamente dei missili balistici perché la risoluzione Onu n. 2231, seguita all'accordo sul nucleare iraniano, contiene "solo ed esclusivamente una richiesta all'Iran di astenersi dai lanci dei missili con l'uso di tecnologie che permettono di usare il vettore per trasportare una testata nucleare": lo ha affermato il vice ministro degli Esteri russo Serghiei Riabkov in un'intervista all'agenzia Interfax commentando il presunto lancio di un missile balistico compiuto recentemente da Teheran. Riabkov sostiene poi che "la richiesta non equivale a un divieto". Secondo il vice ministro russo, comunque, "l'Iran non ha nessun programma militare in campo nucleare" e "non si può parlare di nessun armamento neanche ipoteticamente in questa situazione". Il numero due della diplomazia russa ha bollato la convocazione straordinaria del Consiglio di sicurezza dell'Onu sui presunti lanci di missili da parte dell'Iran come un tentativo di "scaldare la situazione per usarla a scopi politici".
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2017/01/31/iran-mosca-test-missilistici-legittimi_e8a57700-a88d-4955-b2c7-c2d4de9d3b04.html


==========================
ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE IL SIGNORAGGIO BANCARIO! Ucraina aggredisce i RUSSOFONI: e calunnia la Russia di peggioramento situazione in Donbass. ed IO CHIEDO LA PENA DI MORTE PER I NOSTRI POLITICI MASSONI REGIME BILDENBERG! infatti, In conformità con l'accordo di Minsk, Kiev alla fine del 2015 avrebbe dovuto realizzare una riforma costituzionale. I suoi elementi fondamentali dovevano essere il decentramento e l'adozione della legge sullo status speciale di alcune regioni di regioni di Donetsk e Lugansk, ma il governo ucraino non ha ancora adempiuto questa parte dell'accordo... PREFERENDO LA AZIONE NAZISTA DI REPRESSIONE SU DIRETTIVE NON TANTO SEGRETE CIA NATO! Kiev ritiene che l’aggravamento della situazione in Donbass sia stato causato dalla Russia, lo comunica il Ministero degli esteri ucraino.
Lunedì le autorità della Repubblica autoproclamata di Donetsk hanno comunicato dell'escalation del conflitto in Donbass: sono stati uccisi più di 10 militari ucraini durante il loro tentativo di attaccare le posizioni della milizia. Allo stesso tempo Kiev ha accusato i rappresentanti della Repubblica dell'attacco.
A causa dei combattimenti è stata danneggiata una linea elettrica che alimentava l'acciaieria di Avdiivka e la città stessa. Secondo i dati dei servizi pubblici, è rimasta senza elettricità anche la stazione di filtraggio di Donetsk che rifornisce di acqua Donetsk, Avdiivka e altri centri abitati.
Il Ministero degli esteri ucraino ritiene ciò che sta accadendo rappresenta un " arrogante disprezzo" degli obblighi della Russia nel quadro degli accordi Minsk.
Il Ministero ha aggiunto che Kiev si è appellato a "partner internazionali" con la richiesta di fare pressioni su Mosca.
Con questo, il capo della Repubblica di Donetsk, Aleksandr Zacharchenko, non esclude che Kiev stia facendo di tutto per portare ad una escalation del conflitto, così da avanzare un ultimatum al nuovo presidente USA Donald Trump.
Le autorità ucraine hanno accusato diverse volte Mosca di ingerenza negli eventi nel sud est del paese. Allo stesso tempo in Russia simili affermazioni sono ritenute inaccettabili.
Mosca ha ripetutamente affermato che il paese non prende parte al conflitto interno ucraino e che ha interesse nel fatto che Kiev riesca a superare la crisi politica ed economica.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/01/31/ucraina-progetta-evacuazione-di-avdiivka_553b14e9-d2f4-4819-addd-05fad5105548.html

my ISRAEL ] qui è la seconda volta che sono stato costretto a mettere lo stesso commento: in favore del martoriato popolo del Donbass.. "tu controlla" ! http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/01/31/tusk-trump-mette-in-difficolta-ue_0e1a3ee2-6f6a-4388-822f-64b9a57fba3d.html
===============

SATANA SHARIAH ROTHSCHILD ] le spremiture limonate aranciate cardiache? te le puoi mettere nel buco del culo!
==================


High treason Constitutional Seigniorage Banking
High treason Constitutional Seigniorage Banking4 giorni fa
no worry ] [ dittatura islamo-nazista pravy sector? tutto democraticamente CIA golpe MAIDAN Bildenberg!
http://spadadoppiotaglio.blogspot.com/2017/01/no-worry.html
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

my ISRAEL [] ma, io dico che: è proprio necessario!
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

maledetti maomettani shariah, figli della zoccola 666 Allah OWL: ogni shariah è fondamentalismo! ] Religious persecution ‘central’ to refugee crisis Published: Jan. 12, 2017Religious persecution is playing a “central role” in the global displacement crisis, the charity ... Pakistani Christian accused of blasphemy after ripped Qur’an found outside home Published: Jan. 6, 2017 by Asif AqeelA Pakistani Christian could face 10 years in jail or even the death sentence after torn pages from a ... Survey of schools for Pakistan’s Christian minority: 50% have no playground, 15% no notebooks Published: Nov. 25, 2016Anser Javed’s father was a sanitary worker in Karachi; his mother was a sweeper. When his father ... Anser’s story Published: Nov. 25, 2016Anser Javed’s father was a sanitary worker in Karachi; his mother was a sweeper. When his father ... Death sentence for killers of Christian couple burned alive in Pakistan Published: Nov. 24, 2016 by Asif AqeelPakistani Christians mourn the death of the couple burnt alive on 4 November 2014 for setting fire ... Two Pakistani Christian families escape blasphemy accusations Published: Nov. 3, 2016Two blasphemy cases lodged against Pakistani Christians accused of desecrating Islamic scriptures ... Pakistani church leader and family hospitalised over house dispute Published: Oct. 28, 2016A Pakistani church leader has described how his family were hospitalised by a mob of more than 50 ... Asia Bibi’s appeal delayed; 150 Islamic leaders call for her to hang, whatever the outcome Published: Oct. 13, 2016After more than seven years in prison, the first Pakistani Christian woman to be sentenced to death ... Lawyers ‘threatened’ in boy’s Kaaba ‘blasphemy’ case Published: Oct. 11, 2016 by Asif AqeelLawyers representing a 16-year-old Pakistani Christian boy accused of blasphemy for ‘liking’ a photo ... Pakistan: Christian boy, 14, raped and hung from tree, but police say death ‘natural’ Published: Oct. 11, 2016 by Asif AqeelPolice in a village in Pakistan have denied knowledge of the existence of a post-mortem which shows ...
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

28/01/2017 maledetti maomettani shariah, figli della zoccola 666 Allah OWL: ogni shariah è fondamentalismo! ] [ TURKMENISTAN ] Russian Protestant Deported
 Published: May 18, 2001

 A Russian Christian arrested for not having a legal visa to Turkmenistan was released in the second ...
 Convert Families Flee
 Published: April 21, 2001

 Four Turkmen Christians from Ashgabad, all converts from Islam to Christianity who were arrested, ...
 Convert Isolated in Maximum Security Prison
 Published: April 21, 2001

 Turkmenistan’s religiously repressive government has stifled any word on the condition of Turkmen ...
 Secret Police Arrest Russian Christian
 Published: April 21, 2001

 A Russian Christian living in eastern Turkmenistan was arrested April 9 and subjected to torture by ...
 Another Birthday in Prison for Turkmen Convert
 Published: March 23, 2001

 Jailed for two years, Turkmen Christian Shageldy Atakov will likely celebrate his 39th birthday on ...
 Turkmen Convert Prepares to Die in Prison
 Published: Feb. 16, 2001

 Jailed Turkmen Christian Shageldy Atakov, 38, reportedly said his farewells to his wife when she was ...
 Government Evicts Three Christian Families
 Published: Jan. 19, 2001

 A month after four Turkmen Christians were arrested and tortured by secret police near the capital ...
 Torture, Intimidation Campaign Launched
 Published: Dec. 15, 2000

 Turkmenistan’s political police launched another harsh crackdown against its Protestant Christian ...
 Baptist Pastor Threatened with Prison
 Published: Feb. 18, 2000

 Baptist pastor Rahim Tashov and a colleague were hauled into police headquarters in their hometown ...
 Two Baptist Pastors Deported
 Published: Jan. 21, 2000

 In its latest move to stamp out all activity by religious minorities, Turkmenistan deported two ...
======================
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

maledetti maomettani shariah, figli della zoccola 666 Allah OWL ] ogni shariah è fondamentalismo! ] [ Authorities Release Egyptian Christians
 Published: Dec. 15, 2003

 Two Egyptian Coptic Christians jailed by Saudi authorities were released 17 days after their arrest ...
 Saudi Authorities Release Egyptian Christians
 Published: Dec. 2, 2003

 Two Egyptian Coptic Christians jailed by Saudi authorities have been released 17 days after their ...
 Police Fail to Obey Order for Christians’ Release
 Published: Nov. 14, 2003

 Six days after the third-ranking official in the Saudi government ordered their release, two ...
 Eritrean Christian Deported
 Published: Aug. 15, 2003

 After 20 weeks in a Saudi jail for participating in prohibited Christian activities, Eritrean ...
 Eritrean Christian’s Deportation Stalled
 Published: July 14, 2003

 After nearly three months in a Saudi Arabian jail, Eritrean Christian Girmaye Ambaye is still ...
 Eritrean Christian Remains in Jail
 Published: June 16, 2003

 On May 16, an Ethiopian Christian was deported from Saudi Arabia for alleged “Christian activities,” ...
 Two African Christians Jailed in Jeddah
 Published: May 19, 2003

 Two African men jailed in Saudi Arabia’s port city of Jeddah for “Christian activities” are slated ...
 Last Two Christian Prisoners Deported
 Published: April 19, 2002

 An Ethiopian and Filipino Christian jailed since last summer in the Saudi Arabian port city of ...
 Saudi Red Tape Delays Foreign Christians' Release
 Published: Jan. 21, 2002

 Six of 14 foreign Christians slated fordeportation from Saudi Arabia have been released for return ...
 Foreign Christians Still Locked Up in Jeddah
 Published: Dec. 14, 2001

 More than a dozen foreign Christians remain jailed in the Saudi Arabian city of Jeddah, where local ...
https://www.worldwatchmonitor.org/search/?q=Saudi%20arabia&k=1&page=4
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

maledetti maomettani shariah, figli della zoccola 666 Allah OWL ] ogni shariah è fondamentalismo! ] [ Police Arrest 40 Pakistani Christians
 Published: April 25, 2005

 April 25 Saudi Arabia’s religious police arrested 40 Pakistani Christians while the group met ...
 Christian Prisoner Deported
 Published: Nov. 2, 2004

 O'Connor (with beard) at the Riyadh airportNovember 2 Seven months and seven days after he was ...
 Christian Prisoner Deported
 Published: Nov. 2, 2004

 November 2 Seven months and seven days after he was arrested, tortured and jailed on charges of ...
 Court Sidesteps Religious Accusations
 Published: Oct. 27, 2004

 October 27 Without explanation, an Islamic court in Saudi Arabia ignored Christian prisoner Brian ...
 Court Sidesteps Religious Accusations
 Published: Oct. 27, 2004

 Brian O'ConnorOctober 27 In an arbitrary verdict handed down last week by a Saudi Arabian court, ...
 Jailed Indian Christian Summoned to Court
 Published: Sep. 17, 2004

 September 17 Brian O’Connor, a Christian guest worker from India, was produced before an Islamic ...
 Saudi Arabia Summons Jailed Indian Christian to Court
 Published: Sep. 17, 2004

 September 17 Brian O’Connor, a Christian guest worker, from India, was produced before an Islamic ...
 Officials in Saudi Visit Jailed Indian Christian
 Published: July 30, 2004

 July 30 Four months after he was tortured and jailed for “spreading Christianity” in Saudi Arabia, ...
 Indian Christian Jailed, Tortured
 Published: June 9, 2004

 June 9 An Indian national abducted and tortured by Saudi Arabia’s religious police for “spreading ...
 Saudi Arabia Jails Indian National
 Published: June 9, 2004

 Brian O'ConnorJune 9 An Indian national abducted and tortured 10 weeks ago by Saudi Arabia’s ...
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

maledetti maomettani shariah, figli della zoccola 666 Allah OWL ] ogni shariah è fondamentalismo! [ Sheikh blames Saudi Arabia for global rise of Islamist terrorism
 Published: Nov. 25, 2016

 A leading Islamic scholar has described attacks on Christians by violent Islamic extremists as ...
 UK Foreign Office hosts global summit on freedom of religion or belief
 Published: Oct. 27, 2016

 “Religious freedom can counter violent extremism” was the key message at a two-day global conference ...
 Freedom of religion or belief ‘the defining issue of our time’
 Published: Sep. 16, 2016 by Claudia Atts

 Over 100 parliamentarians from 60 countries met this week in Berlin for a series of workshops and ...
 Saudi Arabia limits powers of its religious police
 Published: April 18, 2016

 Saudi Arabia’s official religious police were ordered to conduct their affairs with “gentleness and ...
 Call to the European Church to stand with refugees
 Published: Sep. 23, 2015

 As Europe struggles to manage the migrant crisis, some church leaders in Syria, Lebanon and Iraq are ...
 Religious freedom in the Arabian Peninsula?
 Published: Sep. 22, 2015

 A recent article in Christianity Today reports that Christianity is booming in the “heart of Islam”, ...
 EU ‘must do more’ to stop religious freedom abuses
 Published: June 4, 2015

 The new European Union High Representative for Foreign Affairs, Federica Mogherini, said in October ...
 Gender-based violence ‘wielded mercilessly’ in Muslim countries
 Published: June 13, 2013 by Hélène Fisher

 The conclusion of a new report by the US Hudson Institute researcher Lela Gilbert is clear and ...
 Two Indian Christians Languish in Saudi Prison
 Published: March 28, 2011 by Special

 Friends and family of two Indian Christians arrested after a prayer meeting in Saudi Arabia in ...
 Authorities Release Christian Blogger
 Published: April 16, 2009

 LOS ANGELES, April 16 In a surprise move, a Saudi Christian arrested in January for describing his ...
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

28/01/2017 maledetti maomettani shariah, figli della zoccola 666 Allah OWL: ogni shariah è fondamentalismo! ] [ TURKMENISTAN Azerbaijan registers Bible Society after 20 years, but will it be able to print Bibles?
 Published: Oct. 3, 2016

 The recent registration of a Bible Society in Azerbaijan, after a 20-year fight, has brought fresh ...
 Turkmenistan: No change soon for religious minorities after Consitution amended
 Published: Sep. 14, 2016

 Turkmenistan has approved a constitutional amendment that will allow its President to rule for as ...
 Central Asian Christians feel repercussions of governments’ focus on Islamist threat
 Published: July 6, 2016

 When the three suicide bombers who killed 44 people at Istanbul’s main airport on 28 June were ...
 Central Asia in the spotlight as Azerbaijan hosts European Games
 Published: June 13, 2015

 In a somewhat geographically and culturally challenging development, the first ever European ...
 Police Break Up Church Meeting
 Published: May 6, 2006

 May 6 (Compass Direct) – Police in Turkmenistan’s capital city broke up a Christian house group ...
 Freed Christian Plans to ‘Work Again for God’
 Published: Feb. 15, 2002

 Released Turkmen Christian prisoner Shageldy Atakov received his first known foreign visitor in late ...
 Christian Families Resettle in Norway
 Published: Nov. 16, 2001

 Three young Christian families who fled Turkmenistan 10 months ago under persecution for their faith ...
 Christian Prisoner Offered Freedom Abroad
 Published: June 15, 2001

 Turkmenistan authorities began trying in May to convince their most internationally-publicized ...
 Christians Turn from Trauma to Future
 Published: June 15, 2001

 Four young Christian families who fled their homeland of Turkmenistan after arrest, torture and ...
 Prisoner Ordered into Two-Month Isolation
 Published: May 18, 2001

 Turkmen Christian prisoner Shageldy Atakov, incarcerated in a maximum-security prison in ...
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

maledetti maomettani shariah, figli della zoccola 666 Allah OWL ] ogni shariah è fondamentalismo! ] [ Authorities Release Christian Blogger
 Published: April 16, 2009

 In a surprise move, a Saudi Christian arrested in January for describing his conversion from Islam ...
 Pastor Flees Death Threats
 Published: Jan. 30, 2009

 LOS ANGELES, January 30 A prominent foreign pastor in Saudi Arabia has fled Riyadh after a member of ...
 Pastor Flees Death Threats
 Published: Jan. 30, 2009

 A prominent foreign pastor in Saudi Arabia has fled Riyadh after a member of the mutawwa’in, or ...
 Authorities Arrest Christian Convert
 Published: Jan. 28, 2009

 LOS ANGELES, January 28 Five months after the daughter of a member of Saudi Arabia’s religious ...
 Authorities Arrest Christian Convert
 Published: Jan. 28, 2009

 Five months after the daughter of a member of Saudi Arabia’s religious police was killed for writing ...
 Four African Christians Deported
 Published: Aug. 25, 2006

 August 25 Saudi Arabia deported four East African Christians last month after they were detained ...
 Police Arrest Four East African Christians
 Published: June 15, 2006

 June 15 (Compass Direct) – Ten Saudi Arabian police armed with wooden clubs raided a private ...
 Five Christian Prisoners Released
 Published: June 20, 2005

 June 20 Five East Africans arrested and detained for a month for leading a private Christian worship ...
 Government Denies Access to Jailed Christians
 Published: May 16, 2005

 Yemane Gebre Loul,May 16 Five East African Christians arrested at a private Christian worship ...
 Police Raid Another House Church
 Published: May 4, 2005

 May 4 One week after arresting 40 Pakistani Christians, Saudi Arabia’s vigilante religious police ...

https://www.worldwatchmonitor.org/search/?q=Saudi%20arabia&k=1&page=2
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

maledetti maomettani shariah, figli della zoccola Allah ] ogni shariah è fondamentalismo! ] come? quì stanno i buddHisti e gli induisti? VOI AVETE DATO IL CATTIVO ESEMPIO! [ Sri Lankan church lives on, despite destroyed building and death threats from Buddhist monk
Published: Jan. 16, 2017

The leader of a Sri Lankan church destroyed by a mob earlier this month has vowed that the church ...
‘Peaceful’ Buddhism’s violent face in Sri Lanka
Published: Oct. 10, 2016

Thanks to its promotion by figures from Hollywood (Richard Gere) and Silicon Valley (Steve Jobs), ...
Minorities fear backlash over Sri Lanka’s proposed new constitution
Published: Jan. 28, 2016

Sri Lanka’s minority religious groups are concerned after Buddhist hardliners reacted angrily to the ...
Sri Lanka’s Christians protest after January attacks
Published: Jan. 28, 2014

More than 2,000 Christians gathered in Colombo on Sunday (January 26) to protest against a perceived ...
All eyes on Sri Lanka as Commonwealth summit begins
Published: Nov. 15, 2013

Sri Lanka’s human rights record has been questioned as a Commonwealth summit takes place in ...
Rash of Attacks on Christians Reported in Sri Lanka
Published: Aug. 17, 2009 by Krishni de Alwis

Attacks on Christians in Sri Lanka have surged noticeably in recent weeks, following the ...
Rash of Attacks on Christians Reported
Published: Aug. 17, 2009

COLOMBO, Sri Lanka, August 17 Attacks on Christians in Sri Lanka have surged noticeably in recent ...
Buddhist Mobs Attack Churches
Published: April 17, 2009

COLOMBO, Sri Lanka, April 16 Buddhist mobs attacked several churches in Sri Lanka last week, ...
Buddhist Mobs Attack Churches
Published: April 17, 2009

Buddhist mobs attacked several churches in Sri Lanka last week, threatening to kill a pastor in the ...
Parliament to Vote on Anti-Conversion Laws
Published: Jan. 26, 2009

COLOMBO, Sri Lanka, January 26 The Sri Lankan Parliament may soon enact laws designed to restrict ...
https://www.worldwatchmonitor.org/search/?q=Sri%20lanka&k=1

=======================
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

Satana NEOCON Rothschild Rochefeller SOROS la zoccola di Allah shariah 666 salafiti ] tu, sei sicuro: di poter resistere ancora? io ti vedo già abbastanza cadavere al cimitero!
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

666 Obama Merkel Rothschild ] se Ebrei usurai cospiratori, e maomettani shariah non fossero stati cacciati dalla Spagna? oggi, non ci sarebbe la Democrazia e non ci sarebbero neanche i Gay in nessuna parte del mondo!
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

maledetti maomettani shariah, figli della zoccola 666 Allah OWL: ogni shariah è fondamentalismo! ] 30/01/2017 Papa: la più grande forza della Chiesa è nei martiri e “oggi ce ne sono più dei primi secoli”
High treason Constitutional Seigniorage Banking
High treason Constitutional Seigniorage Banking4 giorni fa
Francia, sculacciata EDUCATIVA DEI GENITORI: non è vietata! questo è ovvio! è ovvietà! i figli vanno educati! http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/01/26/francia-sculacciata-non-e-vietata_bd3d9357-cce2-4ec4-bd56-abdeee422fe2.html
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

Salman SAUDI ARABIA ] COME tu e i ROTHSCHILD, VOI AVETE UN PATTO SATANICO UN LEGAME DI SANGUE? [ ok, allora vi ucciderò entrambi: contemporaneamente!
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

my ISRAEL [] mi fa sempre una certa impressione: quando vedo il 60% dei sacerdoti di Satana: fare il tifo per me! ... secondo me loro vogliono lasciare Satana il frocio: e vogliono venire tutti nel nostro REGNO di ISRAELE, quindi, ammazzeranno quel maiale di SALMAN shariah, se sarà necessario!
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

https://youtu.be/dlW4B6bw4sg quì: Trump parla contro il nuovo ordine mondiale ( #NWO) a DONALD #TRUMP lo AMMAZZANO SUBITO! 22 gen 2017. Passaggi del discorso di Donald Trump durante il comizio del 13 ottobre 2016 al South Florida Fair Expo Center a West Palm Beach, Florida. Soros, Veronica Ciccone e De Niro, ecc.. semplici burattini del nuovo ordine mondiale. è soltanto una agenda Rothschild suo regime Bildenberg: per realizzare la guerra mondiale nucleare al più presto! ] [ 'Un killer urlava Allah Akbar' - "Aveva un accento del Quebec e urlava Allah Akbar": cosi' uno dei testimoni della strage nella moschea di Quebec City, in Canada. ] [ questa è la notizia che riportano decine di testate giornalistiche! MA COSA PUÒ essere più la verità: se ci sono le Chiese di Satana: della CIA SpA FED NWO (il cui obiettivo è fomentare odio, per ottenere la pretestuosa guerra mondiale: contro CINA e RUSSIA?) e se c'é: il monopolio mondiale SpA Rothschild: ALTO TRADIMENTO Costituzionale, il SIGNORAGGIO BANCARIO: pena di morte: quindi, 8 uomini ( Rothschild Rochefeller Soros la Zoccola, ecc..) loro sono i padroni malvagi del mondo e loro, da soli hanno la ricchezza complessiva di metà del genere umano... è chiaro che, tutto questa è una congiura massonica della spettacolarizzazione NetWork Satellite TV Hollywood, un altro monopolio, nella piramide massonica di ogni altro: conseguente monopolio, che, segue il monopolio monetario.. quindi, anche la Politica è un monopolio... tutto può essere creato ad arte, e tutto può essere manipolabile nel NWO Regime Bildenberg, ECCO PERCHÉ, noi ASSISTIAMO alla CREAZIONE manipolazione CINEMATOGRAFICA delle NOTIZIE, dato che, musulmani laici e minoranze sterminate, sono le vittime predestinate della shariah degli islamici: e sono la naturale conseguenza della prevalente politica saudita salafita wahhabita: in tutta la LEGA ARABA! .. quindi esiste istituzionalmente una alleanza demoniaca tra: OWL JaBullOn e Allah in Mecca Kaaba... in questa lurida storia, non soltanto tutti gli israeliani subiranno il genocidio, ma anche la civiltà ebraico cristiana dovrà collassare per lasciare il posto anche in Europa alla criminale genocidaria: brutale e nazista logica della shariah (genocidio a tutti gli infedeli schiavi dhimmi)... ecco perché, io invoco il tribunale penale militare speciale e la pena di morte per tutti i nostri politici!================Andrea Rossi · Università statale di MilanoNello Rava Già. Pazzesco vedere quanti idioti falliti si bevono le palle dei mass media di regime. IL CANADA è L'ENNESIMO ATTENTATO STUDIATO A TAVOLINO DAI GLOBALISTI. CASUALMENTE un attentato ad una Moschea (quando mai prima d'ora), CASUALMENTE in Canada....e CASUALMENTE l'attentatore è un fan di quelle Figure politiche mondiali impegnati nella difesa dei Propri Paesi, della sicurezza dei popoli, e soprattutto....che hanno ben chiaro CHI ci sia dietro al terrorismo islamico e chi li finanzia. Il piano Kalergi e l'agenda del Nuovo Ordine Mondiale sono in STALLO,QUESTI SIONISTI di TRUMP HANNO DAVVERO PAURA ALTRIMENTI NON CI SAREBBERO STATE TUTTE QUESTE PROTESTE FINANZIATE da SOROS. hahahahah poveri giornalisti... insomma i giornalisti che sono tutti comprati dal sionismo finanziario stanno facendo i salti mortali per screditare Trump,come se tutto il male del mondo dipende da Trump. Obama ha bombardato la Libia uccidendo milioni di persone innocenti ma nessuno ha mosso un muscolo o denunciato la cosa.... evidentemente OBAMA agiva per conto di Soros, Rockefeller e Rothschild...quindi li si che non si poteva dire niente.... il premio nobel per la pace è un assassino comandato da finanzieri sionisti 10 volte più assassini di lui. Trump non è ben visto da un certo tipo di finanza atlantista, non è una novità. Trump sta mantenendo le promesse della campagna elettorale, Trump non vuole un mondo multiculturale senza identità nazionali e con precariato alle stelle...... i padroni dell'alta finanza invece vogliono proprio questo, STUDIATEVI il MECCANISMO della MONETA DEBITO ITALIOTI. I GIORNALISTI la Verità NON VE LA DIRANNO MAI.http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2017/01/30/canadasospetto-amava-trump-le-pen-su-fb_0bdaa173-e8ea-4790-bd1f-781e9fdb48f2.html
ma, non era questo l'aereo che tutti dicevano: "ci spruzza le #scie #chimiche?" INFATTI, se non ricordo male, LE SCRITTE SULLA FIANCATA SONO COMPARSE DOPO PER MAGIA! BERGAMO, 30 GEN - Sono iniziati questa mattina i lavori di rimozione della carcassa del Boeing 737 della Asl Airlines ungherese uscito di pista a Orio al Serio il 5 agosto scorso, finendo sulla tangenziale (i due piloti, unici a bordo, restarono feriti lievemente). http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2017/01/30/aereo-fuori-pista-orio-inizia-rimozione_dc7c9f65-f6bd-44f5-a6ce-7974a1e3b6ba.html
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

28/01/2017 maledetti maomettani shariah, figli della zoccola 666 Allah OWL: ogni shariah è fondamentalismo! ] [ TURKMENISTAN ] Non si ferma la repressione contro libertà di pensiero e di religione da parte del governo turkmeno
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

maledetti maomettani shariah, figli della zoccola Allah ] ogni shariah è fondamentalismo! [ 26/01/2017 - LIBANO. Beirut, un incontro islamo-cristiano per rilanciare il dialogo e la lotta al fondamentalismo. Sul tema “Il Libano ci unisce”, l’ambasciata saudita a Beirut ha promosso un incontro interreligioso. Un’iniziativa volta anche a “dissipare” le “nuvole” che hanno offuscato le relazioni fra Libano e Riyadh. Muftì sunnita: promuovere il vivere comune fra cristiani e musulmani. Assente la rappresentanza sciita, in polemica contro gli attacchi sauditi a Hezbollah.
High treason Constitutional Seigniorage Banking

 C.S.P.B. Crux Sancti Patris Benedicti. C.S.S.M.L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. N.D.S.M.D. Non Drago Sit Mihi Dux. V.R.S. Vade Retro, Satana!! N.S.M.V. Numquam Suade Mihi Vana. S.M.Q.L. Sunt Mala Quae Libas. I.V.B. Ipse Venena Bibas Bevi. Drink your poison made by youself!

30/01/2017 - maledetti maomettani shariah, figli della zoccola 666 Allah OWL: ogni shariah è fondamentalismo! ] PAKISTAN [ Caritas Lahore: Profonda delusione per l’assoluzione dei responsabili del rogo di un quartiere cristiano. Nel 2013 la Joseph Colony è stata data alle fiamme. Una folla di 3mila musulmani voleva vendicare una presunta accusa di blasfemia. Legali dei cristiani rischiano ritorsioni nel patrocinare casi di persecuzione religiosa. Leader del Punjab hanno “grandi alleanze con gruppi jihadisti”.









RICHIEDI IL MENSILE "NOTIZIE PROVITA"!




ProVita Onlus produce mensilmente (11 numeri all'anno) la rivista di approfondimento Notizie ProVita, con firme di primo piano a livello nazionale.




Sfoglia alcune pagine del mese di gennaio!




Leggi tutto







GUARDA LA LISTA DEGLI EVENTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI DI PROVITA










LE NOTIZIE DI PROVITA




EUTANASIA O TERAPIA DEL DOLORE? LA FONDAZIONE GHIROTTI




Leggi tutto







ANTROPOLOGIA: MINAS TIRITH, LA SFIDA DELL'UMANO AL TRANSUMANO




Leggi tutto







UTERO IN AFFITTO: LA CEDU HA DECISO IL CASO PARADISO




Leggi tutto







MATRIMONIO CON UNA CAPRA? CERTO! LOVE IS LOVE!




Leggi tutto







VITA: BENJAMIN WATSON, SUPER TESTIMONIAL PRO-LIFE




Leggi tutto
DEMOGRAFIA - FARE BAMBINI, SALVARE L'IMPERO

Leggi tutto
gAYSTAPO CONTRO LA DE MARI, COLPEVOLE DI AVER DETTO LA VERITÀ
Leggi tutto
ABORTO, LUCROSO GENOCIDIO: CORAGGIOSA DENUNCIA DA EL SALVADOR
eggi tutto

ABOLIZIONE DELL'UOMO? LA SFIDA È EPOCALE
Leggi tutto
mATRIMONIO: VANTAGGI (ANCHE ECONOMICI) DI ARRIVARCI VERGINI
Leggi tutto
PIANIFICAZIONE FAMILIARE IN CINA: UN SUCCESSO? A CHE PREZZO?
Leggi tutto

in questi giorni alla Camera si discute una proposta di legge che mira a legalizzare l'eutanasia. Non facciamoci imbrogliare dai giri di parole con cui cercano di mascherare questo ennesimo attacco che la cultura della morte sferra alle persone più deboli, bisognose di cure e di calore umano.




Intanto però dall'estero arrivano delle buone notizie: Trump ha tagliato i finanziamenti al ramo internazionale della Planned Parenthood e la CEDU ha emanato una sentenza contro l'utero in affitto: non dimenticate di ordinare il DVD Breeders per capire qual è il grado di aberrazione di questa pratica.


La cultura della morte non sempre l'ha vinta, ma servono l'impegno e l'attenzione di tutte le persone di buona volontà!
ni Brandi
anasia in Italia, mascherata da "DAT"









Il 30 gennaio la Camera discute la proposta di legge sui "DAT". Attenzione! Si scrive DAT, si legge eutanasia: non lasciamoci imbrogliare dalla neolingua...




Leggi tutto




Utero in affitto e sentenza Paradiso. Parla l'onorevole Lorenzo Fontana




Intervista all'eurodeputato Lorenzo Fontana a proposito di utero in affitto, fecondazione artificiale e sentenza Paradiso...

Leggi tutto

Planned Parenthood "touché" da un ordine esecutivo di Trump






Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo che taglia i fondi al ramo internazionale della Planned Parenthood Federation...




Leggi tutto
 ________________________________




TI PIACCIONO LE NOSTRE ATTIVITÀ E VUOI SOSTENERCI?

Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!
Conto Corrente Postale
Intestatario: ProVita Onlus
CCP: 1018409464
onto Corrente Bancario
Intestatario: ProVita Onlus
Banca: Cassa Rurale Alta Vallagarina
IBAN: IT89X0830535820000000058640




roVita è una ONLUS: la Tua donazione può quindi fruire di benefici fiscali (deduzione o detrazione) che permettono di “recuperare” una parte della donazione attraverso uno “sconto” praticato sull’Irpef. Per beneficiare della deduzione è sufficiente allegare la ricevuta del bonifico alla dichiarazione dei redditi.

Maggiori informazioni qui.

Grazie per la Tua generosità!

ial!

Per qualsiasi comunicazione La invitiamo a inviare una mail, compilando l'apposito modulo presente al seguente indirizzo http://www.notizieprovita.it/contatti.

In ottemperanza alle normative vigenti a tutela della privacy, è sua facoltà, in ogni momento, chiedere la rimozione del Suo indirizzo mail lorenzo_scarola@fastwebnet.it dagli archivi di ProVita Onlus, rinunciando a partecipare a future campagne in difesa della vita.



















Please fill out our survey.




View this email in your browser
 

We need your help.

Please take a minute to minute to fill out this survey. By filling out this survey you will be helping us determine how we can best serve you and Our Lady. It will help us set the future course of the These Last Days Ministries website.




God Bless,



These Last Days Ministries Staff
nate to Continue Our Lady's Mission

New Ebooks










Copyright © 2017 These Last Days Ministries, All rights reserved.

You are receiving this email if you ordered from us in the past or if you opted in at our website.

our mailing address is:

These Last Days Ministries
PO Box 40
Lowell, MI 49331

Add us to your address book



Ni espía ni traidor




Solo un cooperante cristiano ayudando a los cristianos perseguidos




20 años de cárcel para Petr Jasek







Pide al presidente de Sudan, Omar Hasam al-Bashir, que decrete una amnistía y lo ponga inmediatamente en libertad.







FIRMA










Hola, loren

Malas noticias nos llegan desde Sudán: el cooperante cristiano Petr Jasek, de 52 años de edad, ha sido condenado a 20 años de prisión por los tribunales.




Dicen que le condenan por espionaje e incitación al odio. Pero en realidad le condenan por ser cristiano y tratar de ayudar a otros cristianos frente a la represión gubernamental.




Ni tú ni yo podemos rendirnos en estos momentos difíciles. Te ruego que pidas al presidente de Sudán la amnistía para Petr Jasek y su inmediata liberación. http://citizengo.org/hazteoir/pr/40651-prision-jasek


En noviembre de 2015, Petr Jasek asistió a una conferencia de líderes cristianos y allí quedó impresionado por la historia de un chico herido de gravedad durante unos disturbios con la policía.




Petr Jasek no fue a Sudán a espiar ni a incitar al odio. Fue a ayudar a este chico, a quien entregó 5 mil dólares para financiar su tratamiento médico.




Pero los servicios de inteligencia del gobierno del islamista Omar al-Bashir, acusado de genocidio y crímenes de lesa humanidad por la Corte Penal Internacional y que quiere erradicar la presencia cristiana en el país, lo detuvieron: dicen que esos 5 mil dólares iban destinados a financiar a los rebeldes de Sudán del Sur.




Petr fue arrestado 4 días después de llegar a Sudán. Le incautaron un ordenador portátil, el móvil y una cámara, con la que había recogido testimonios de la persecución que sufren los cristianos en este país. Desde entonces está encarcelado.




Sería terrible abandonarle ahora. Por favor, pide al presidente de Sudán la amnistía para Petr Jasek y su libertad. http://citizengo.org/hazteoir/pr/40651-prision-jasek







De no haber sido por las campañas promovidas en favor de su liberación desde decenas de plataformas internacionales, incluida MasLibres.org, hoy Petr Jasek estaría esperando su ejecución.




Gracias a ti, y a miles y miles de personas como tú que pierden un minuto de su tiempo para ayudar al prójimo que lo necesita, a Petr Jasek no lo matarán.




Pero condenarlo a 20 años en una prisión sudanesa, a sus 52 años, es casi tanto como sentenciarlo a una muerte lenta. Las condiciones de vida en las cárceles de Sudán son escalofriantes. ¿Cuánto puede durar un hombre rodeado de hambre, violencia y enfermedad?




Petr Jasek es un hombre bueno cuya labor humanitaria queda avalada por su trayectoria de compromiso y valor en favor de los más necesitados desde sus creencias cristianas. Ayúdale a salir de esta. Firma esta alerta aquí.




¡Muchas gracias por pedir la amnistía para Petr Jasek!

Miguel Vidal y todo el equipo de MasLibres.org

¿Puedes ayudarnos a mantener nuestra actividad? HazteOir.org se financia exclusivamente con las aportaciones de nuestros socios y donantes. No recibimos ayudas, ni subvenciones, ni tenemos detrás a ningún lobby o corporación que costee nuestra actividad. Contribuye ahora haciendo clic en este enlace: https://colabora.hazteoir.org/




HazteOir.org es una plataforma de participación ciudadana de 500.000 personas que trabaja para defender la vida, la familia y las libertades fundamentales en España y en todo el mundo. Para conocer más HazteOir.org, haz click aquí, o síguenos en Facebook o Twitter.




Este mensaje fue enviado a lorenzo_scarola@fastwebnet.it. ¿Quieres darte de baja? Haz clic aquí.




Para contactar con HazteOir.org, no respondas a este e-mail. Escríbenos un mensaje en http://www.hazteoir.org/contacto o llámanos al +34-91 554 71 89.







Il Comune di Varese patrocina il “gay pride” e aderisce alla rete LGBT READY















Il Comune di Varese, dal giugno 2016 a guida PD con il sindaco Davide Galimberti, patrocinerà il Varese Pride 2017. A stabilirlo, fa sapere l’ArciGay di Varese, è stata la giunta comunale in un provvedimento votato all’unanimità.












L’Università di Parma introduce il libretto transgender















Dopo le Università di Perugia, Cagliari e Verona anche l’Università di Parma introduce un regolamento ad hoc rivolto ai suoi studenti transgender. La normativa appena approvata e pubblicata sul sito web dell’Ateneo prevede l’introduzione di una nuova “carriera alias”.












Il Festival di Sanremo gay con Mika, Ricky Martin e Tiziano Ferro















Il 67° Festival della musica italiana che si terrà a Sanremo dal 7 all’11 febbraio si appresta ad essere il festival più gay di sempre. Condotto da Carlo Conti e Maria De Filippi, ideatrice del “Trono Gay” e nota sostenitrice della causa LGBT, il festival avrà infatti come super ospiti tre “big” della propaganda gay come Mika, Ricky Martin e […]












Confermata la direzione del Festival Cinema Gay















Le comunità LGBT esultano per la conferma del fondatore che ha diretto per 32 anni fino ad oggi il Festival del Cinema Gay di Torino, di cui più volte abbiamo avuto modo di parlare.












La battaglia di Silvana De Mari prosegue















La dottoressa Silvana De Mari, come è ormai noto, è scesa in campo in una battaglia ardua e compromettente, specie per il ruolo che la signora ha all’interno del mondo dei medici.












Torino Sposi apre alle coppie LGBT















Pochi giorni fa si è tenuta la prima giornata di «Torino Sposi» al PalaAlpitour, manifestazione torinese promossa da Guida Sposi, a dimostrazione del grande business economico che si è creato a seguito delle cosiddetta “unioni civili”, specie nel settore delle nozze.
ISITA IL NOSTRO SITO WEB: Osservatoriogender.it




SCRIVICI: info@osservatoriogender.it




Leggi questa email nel tuo browser




domenica 29 gennaio 2017










Ivonne Ramirez

Cos’è un fidanzamento tossico e perché va terminato il prima possibile







"Ti lascio, non perché io non ti ami; ma perché non sei adatto alla mia vita"







Continua a leggere





















Gelsomino Del Guercio

Chi era il guru della liberalizzazione sessuale? Un maniaco pedofilo










Continua a leggere









Zoe Romanovsky

La fede di una giovane coppia l’ha aiutata a dire “Sì” a 5 gemelli







“Dio mi ha chiesto di arrendermi... fisicamente, mentalmente e spiritualmente”, dice la neomamma Margaret Baudinet







Continua a leggere









Perfeito

Un bambino si avvicina a una macchina per chiedere l’elemosina e si commuove guardando dentro







Il finale di questa storia incredibile vi sorprenderà







Histórias com Valor

Medici scioccati quando 10 giorni dopo l’aborto sentono un cuore battere







Emorragia, farmaci …









Abogados del Amor

7 preghiere che puoi recitare per il tuo coniuge







Citazioni bibliche che ti aiuteranno









Brian Kranick

So che nella confessione incontriamo Cristo, ma non mi aspettavo QUESTO!
Ho portato nel sacramento un pesante fardello, e allora Gesù ha reso la sua presenza forte e chiara




Gelsomino Del Guercio

Trump blocca i fondi per Planned Parenthood e rilancia i contributi per pro-life e maternità












Comunità Shalom

Perché bisogna curare le proprie ferite interiori?

bbiamo bisogno di essere guidati da Dio e non dai nostri traumi, angosce e ferite




Catholic Link

5 film candidati agli Oscar 2017 che potrebbero interessare ai cattolic

Post popolari in questo blog

Egyptian priest claims church attack was Muslim Brotherhood ‘revenge’

Stalling Suspended sentences Tizi ouzou Tunisia

prima preghiera poi orgia